Mi sono rotto il razzo – problemi di copyright

Mi sono veramente rotto il razzo
 

Buonasera! Come va? Tutto bene dalle tue parti? Ti trovo in forma. Tutti questi anni non ti hanno per niente sciupato, vecchio guascone che non sei altro.
Mi fa piacere vedere che apprezzi gli articoli di questo blog. Pensa, io invece mi sono proprio rotto il razzo, sai? In questo preciso momento mi girano talmente forte i garabadorri che potrei volare direttamente in Australia in meno di un’ora, e lo sai perché? Proprio per colpa tua! Continua a leggere

Pubblicato in Real Life | Contrassegnato , , , , , , , , | 2 commenti

Buoni propositi dopo le vacanze: Una Trasmissione Di Nerda

Sono indiscutibilmente stupefatto. L’altro giorno sono lì a casa di Starfox Mulder e lui mi mostra tutte le foto che ha fatto nel suo recente viaggio in Giappone:  «Vedi qui? È quando ci siamo arrampicati sulla cima del monte Fuji. E questo? Vedi? Qui è quando abbiamo pranzato al ristorante della Square-Enix».  Starfox mi racconta di quanto è fica Tokyo mentre i cubetti nei nostri calici tintinnano galleggiando in un ottimo scotch scozzese e sul giradischi suona un vecchio disco di Renato Carosone.
Affascinante, vero? Io e Starfox di nuovo insieme, come ai vecchi tempi. Stento a crederci. «… poi, oh, è venuto questo tipo vestito di nero e ha cominciato a spingerci nella metro strapiena. E chi sei? Gli ho detto. Un ninja? Ahahaha…» continua a raccontare Starfox. « Devi andare a Tokyo Simone, non puoi capire. È troppo bello. È il paradiso dei Nerd! » Annuisco bonariamente mentre mi ritrovo troppo spesso a fissare la porta d’ingresso a causa dei mobili Feng Shui. Cerco di capire di che colore sono le pareti ma non distinguo chiaramente dove finisce il beige e inizia il marrone. Forse ho bevuto troppo. « Da urlo, Simo. Ci siamo divertiti quasi più di quando si facevano le trasmissioni in radio con I Cugini Del Terribile… ». Ed è lì che realizzo. È lì che sento un fremito nella forza. «Cosa hai detto, scusa?», chiedo. «No, dicevo che ci siamo divertiti tantissimo. Quasi più di quando si facevano le trasmissioni in radio insieme».  «RADIO?! HAI DETTO RADIO? CAZZO, CHE GIORNO È OGGI? MUOVITI CHE DOBBIAMO ANDARE DA QUELLI DI ATOM RADIO!».

Continua a leggere

Pubblicato in Podcast | Contrassegnato , , , , , | 1 commento

Sledgehammer e una modesta quanto sacrosanta celebrazione di Peter Gabriel

Noi ogni tanto perdiamo di vista le questioni importanti, ci lasciamo confondere da quello che sentiamo al telegiornale, dai bastian contrari sul Facebook, nei reality show in televisione e nelle tendenze di youtube, ma c’è stato un tempo in cui la musica arrivava ai giovani principalmente grazie a un videoclip in un programma musicale, ed è giusto che su questo blog, ogni tanto, vi conceda il lusso di una modesta quanto sacrosanta celebrazione di quel tempo.
Ho iniziato con i videoclip sporcaccioni. Avete presente, no?
L’altro giorno, però, mentre ero lì che facevo il punto sull’evoluzione della musica pop dai primi ritmi suonati coi bonghi in Africa a Young Signorino rendendomi conto dello scarseggiare della carta igenica. Di colpo, così, mi balza in mente il faccione di Peter Gabriel in Sledgehammer.
Sledgehammer, vi spiego, è tratto da una storia vera. È uno di quei videoclip che si raccontano ai bimbiminkia di adesso per farli ulteriormente addormentare mentre fuori fa freddo, si scarica la merda da iTunes, e impazza una tempesta di fake news.
Molto bene. Chiarito questo, vediamo insieme cos’è successo in questa storia vera. Musica!

Un’altra definizione di canzone allegra
Continua a leggere

Pubblicato in Musik | Contrassegnato , , , , , , | 6 commenti

Return Of The Tentacle Prologue : il sequel non ufficiale che non ti aspetti


Ieri sera sono stato combattuto. Ho pensato che se non mettevo qualcosa di clamoroso di lunedì mattina non vi svegliavate per bene. Che potevo fare? Seguire la marea e il google trend postando i trailer del ComicCon di San Diego, oppure osare parlandovi di una produzione indie che mi sfrizzola il velopendulo?
Sarò onesto: i trailer del ComicCon sono già tre giorni che me li guardo su youtube e mi avrebbero anche un filino rotto il cazzo, e poi, oh, qui abbiamo un titolo sul quale non si può assolutamente discutere. È il sequel di Day Of The Tentacle! Che possiamo fare? Più di così cosa vi devo dire?
Però lo so cosa state pensando adesso: « Puzza di pacco lontano un miglio ». E Invece no!
Hanno fatto le cose per bene. C’è un trailer che levati, e il sito ufficiale è attivo e bilingue. C’è perfino un poster e uno studio pronto per il packaging (se vi ricordate ancora cos’era il packaging di un videogioco).
E visto che sono così convinto della bontà del progetto, qui sotto vi sbatto subito il trailer (credevate di scamparla, eh?!).

Continua a leggere

Pubblicato in Retrogames | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Roba Da Intenditori : Ralph Supermaxieroe in sala giochi

Era il 1983 quando nel decimo episodio della terza stagione di Ralph Supermaxieroe intitolato “Maghi e Stregoni” il nostro eroe fa il suo ingresso in una sala giochi per sfidare un vero monstercade. Un cabinato di Tempest(Atari) con il pannello di controllo di Scramble(Konami) che permette di giocare ad Advanced Dungeons and Dragons:Cloudy Mountain per Intellivision.
Perché accade questo? Esiste davvero una tale Chimera video ludica?
È più semplice di quanto si pensi. Assolutamente NO.
Per non pagare le royalties ad Atari per il suo Tempest, i produttori preferirono creare in sala montaggio questo mostro strano in modo che non fosse né facilmente identificabile né materialmente fattibile.
Il cabinato strutturato in quel modo, infatti, non esiste. La partita di Ralph è solo il frutto di un abile montaggio di diverse sequenze operato in post-produzione.
Grazie a una segnalazione della inarrestabile Catherine DeSpira(Retrobitch) ho potuto recuperare la parte dell’episodio incriminata nella sua versione italiana. L’ho postata qui sotto. Godetevela. Continua a leggere

Pubblicato in By television, Retrogames, Roba da intenditori | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Catturare la bestia indossando pantaloni ascellari : PREDATOR 2

Molti dei film che ho amato e con i quali sono cresciuto quando ero diversamente vecchio sono ancora quelli che rivedo volentieri oggi, e sono diventati mainstream. Questo non significa che abbia un gusto incredibile nell’ambito della settima arte, né che mi attacchi come una cozza alla glorificazione dei tempi che furono. Ognuno giudica e sceglie in base alle esigenze della propria personalità ed estetica. Quello che so è che ci sono dei film che quando sono usciti al cinema mi sono interessati il giusto ma poi ho rivalutato nel corso degli anni. Uno di questi film è Predator 2. Forse perché ero un fan sfegatato dell’originale o perché Danny Glover era un tipo di eroe molto diverso rispetto ad Arnold Schwarzenegger, fatto sta che la visione mi lasciò abbastanza tiepido. Lo giudicai un sequel non indegno ma tranquillamente rinunciabile, adesso però non la penso più così. Ragazzi, ho cambiato idea su Predator 2! Non sarà meglio dell’originale ma questo non significa che rivederlo oggi non diverta.
Ok. Avete ragione. Penso sia giunto il momento di chiedere scusa a Danny Glover. Adesso gli telefono e per incominciare col piede giusto gli dico che balla bene.

Continua a leggere

Pubblicato in Al cinema | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Ice Ice Baby : THE TERROR – la rece della prima stagione

Io, ad esempio, non lo sapevo.
Senza un motivo preciso, così, dal niente, mi sono ritrovato a guardare The Terror pensando di trovarci dentro un sacco di gente intirizzita, incazzata e in preda al panico che rimane intrappolata in ambienti chiusi affrontando i mostri di Lovecraft armata di un cucchiaio e tanto istinto di sopravvivenza, il tutto mentre guarda in cagnesco il proprio vicino pensando che potrebbe essere IL MALE© sotto mentite spoglie.

Dopo un’analisi più accurata, ovvero dopo aver guardato tutti e 10 gli episodi di questa serie invece di dare per scontate cose a caso tanto per, emerge che non è assolutamente una serie ad alto tasso di Cthulhu come pensavo, ma un prodotto ben confezionato, finanziato da quel furbacchione di Ridley Scott e che quindi, per logica conseguenza, vorrebbe essere mille cose contemporaneamente ma alla fine riesce ad esserne soltanto una, e neanche tanto bene.
Nonostante questo, una cosa ve la devo dire, è stato molto più facile per me seguirla perché c’è dentro quella bonazza di Greta Scacchi, che adesso è più una nonnetta panzona e inacidita, ma al tempo era quella bonazza di Greta Scacchi sulla parete della mia cameretta.

Questo poster, per dire, lo avevo attaccato in camera

Continua a leggere

Pubblicato in By television | Contrassegnato , , , , , , , | 2 commenti

Le migliori conversioni cinematografiche per Atari 2600

Ci sono molte cose che si possono sbagliare quando si crea un videogioco. E molti modi per poterle sbagliare. C’è però un solo modo per sbagliarle tutte quante insieme nel peggior modo possibile. E quel modo, non ve lo sto neanche a dire, è E.T. di Atari.
Milioni di tastiere sono state già abbastanza martoriate per descrivere questo increscioso avvenimento, il quale, nella memoria collettiva dell’atariano medio, è diventato sinonimo di disincanto e forse a maggior ragione, frustrazione. Quello stesso tipo di frustrazione che si prova quando qualcuno parcheggia davanti all’ingresso del garage e tu sai benissimo che se anche chiamassi i vigili 8000 volte non verrebbe mai nessuno, oppure, quando ti si guasta il router e l’assistenza ti chiede di mandare una mail per descrivere il problema. Ma guardiamo qualcuno di questi titoli, che poi è tutto quello che possiamo fare prima di deprimerci troppo.

Continua a leggere

Pubblicato in Retrogames | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Amiga mia, torna a casa tua : It Came From The Desert il film

Mi guadagno subito la vostra attenzione: IT CAME FROM THE DESERT è il film ispirato all’omonimo gioco per Amiga. Figata, no? Guardate qui di fianco, c’è il poster con un tizio che fa elegantemente le penne con il KTM. Proprio così: uno che fa le penne su questo poster proprio come su quello dell’ultimo film di Star Trek; solo per questo motivo tremano le vene nei polsi. Scommetto state già tentando di vederlo su SKY come ho fatto io, vero? VERO?
E invece no. Lo so che ci vuole cuore per credere in un film come questo. Lo so. Però capitemi, cari lettori: io sono troppo intelligente per fare una semplice, mera recensione di un horroruccio di serie Z con le formiche assassine. Io voglio farvi vedere che sono smart. Voglio titillare le vostre sinapsi, farvi sbavare scrivendo “AMIGA” nella terza riga di questo articolo buttando lì at cazzum definizioni tipo “RETROGAMING CINEMATOGRAFICO”, e ve lo scrivo anche tutto maiuscolo, tò. Siam mica qui a pettinare le bambole, eh? E allora rilassatevi. Respirate. Non fa male. Quello che non uccide, fortifica. Guardiamo questo cazzo di film.

Continua a leggere

Pubblicato in Film videogiocosi | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Questa citta’ puzza di vampiro : Gli Ultimi Giorni di Salem

Non so se ve ne siete accorti, ma in questo blogghino apparentemente anonimo che galleggia sull’internet mi sono preso la libertà di recensire, tra videogiochi vecchi e robe di fantascienza, ben 4 (QUATTRO!) film di vampiri, portando il valore intrinseco dei contenuti su un livello troppo alto per essere effetivamente compreso o spiegato a voi umani, e convincendomi ad interessarmi, nel futuro prossimo venturo, a più o meno qualsiasi altra storia di vampiri uscita al cinema e in televisione, eccetto Twilight.
I film di Twilight non troveranno mai spazio nel mio database perché, nel frattempo che scrivevo le recensioni di cui sopra, ho maturato un senso critico e della dignità che mi impediscono di guardarli senza sentire la necessità di conficcarmi degli aghi nelle pupille. Per questo motivo ho scelto di rivedermi Gli Ultimi Giorni Di Salem, la miniserie del 1979 con protagonista il collega furbo di Starsky. Twilight nuoce gravemente alla mia salute ed eviterò di vederlo. Vi ringrazio per l’applauso. Adesso spiegatelo voi al signore qui sotto che vi piace Twilight.

Continua a leggere

Pubblicato in By television | Contrassegnato , , , , , , , , , | 3 commenti