Atom Radio e I Cugini Del Terribile a Quelli Che… I Videogiochi 2017

Carissimi corridori, amanti dei retrogiochi nella loro forma primigenia, popolare, e anniottantara. Sono più di cinque anni che scrivo cazzate su questo blog cercando di renderlo un punto di svago per i suoi lettori e uno di sfogo per me che cerco di evitarmi l’analisi da un professionista: adesso è giunto il momento di fare sul serio.
Venerdì prossimo inizierà la terza edizione di Quelli Che… I Videogiochi, l’evento che ha ridefinito il senso del retrogaming e rimesso un luogo come Pastrengo sulla carta geografica, una delle manifestazioni a tema retrogaming più grosse e frequentate dell’Universo, e io ci sarò (con tutto il mio entusiasmo).
Detto questo, schiodatevi dal letto, pigroni. Uscite di casa, venite con me a Pastrengo e ballatevi la sigla a tema.

Sabato 18 Novembre, già dalle ore 10 nella Caserma Leopold, una nutrita delegazione radiofonica di Atom Radio costituita da me medesimo nei miei più disparati stati d’animo e crisi di identità, presiederà alla cerimonia di benvenuto ufficiale che darà il via ai lavori videoludici di Quelli Che… I Videogiochi 2017. Nel corso della manifestazione mi potrò vedere e chiedere se sia meglio “The Commodore Wars” o “The Fate of Atari“, entrambi docufilm di Bruno Grampa, mentre egli stesso terrà un panel per spiegarmi che sono belli tutti e due. Se la definizione dei canoni del genere di avventura sia da attribuire a Enrico Colombini, autore della prima avventura videoludica in lingua italiana. Se Roberto Zandonà, attivo sviluppatore M.A.M.E, sia una persona più preparata e spettacolare dei suoi colleghi sparsi in giro per il mondo. Se, e in quale caso, Carlo Santagostino vincerebbe un torneo di Street Fighter II contro i Progettisti della Model Racing senza usare mosse ritenute scorrette dalla WWE, e se Stefano Crosatti riuscirebbe ad aprire il caveau di una banca con l’ausilio di una forcina, un Raspberry Pi, e un joystick Mattel. Inoltre, apprenderò con grande precisione lo stato dell’arte dei laser giochi tramite un collegamento Skype con Igor Maggiorelli, usando come cartina di tornasole la barba di Alessandro Bolgia.

Ma non solo! Avrò il piacere di comparire sul canale streaming di Quelli Che… I Videogiochi 2017 attraverso il quale mia moglie non potrà perdermi d’occhio un istante mentre cercherò di documentare quanto più possibile scattando foto, facendo filmati, e sparando il tutto sui social con l’hashtag #quellicheIVG2017.
Potrete trovarmi lì in giro per due dei tre giorni della manifestazione, mangiare con me al ristorante interno che offre questo menù qui, dirmi che I Cugini Del Terribile su Atom Radio sono la cosa più bella e rivoluzionaria dai tempi di Dragon’s Lair, stringermi la mano e darmi consigli di autodifesa, oppure comprarvi alcune delle nostre nuove SPILLETTE GADGET in vendita tra mille altre cosette nel mercatino interno.
Guardate che spettacolo:

Non basta: ce le avete chieste, le abbiamo fatte. Le fantastiche polo di Quelli Che… I Videogiochi 2017.

Disponibili anche con altri loghi, le potrete comprare direttamente in loco nel mercatino di cui sopra. Infine c’è anche LA LOTTERIA!
Pagando 2,50€ per un biglietto, e 10€ per ben 5, si avrà la possibilità di vincere i seguenti premi in rigoroso ordine di importanza:

  1. Una Nintendo Switch
  2. Un Amiga 500
  3. Un laserdic originale di Dragon’s Lair
  4. Un side Art originale di Donkey Kong

E poi molti altri premi secondari dal 5° premio in giù come biglietti omaggio per Escape Room, magliette, spille, marquee, ecc. Doppia estrazione sabato e domenica.
Allora? Che aspettate? Questo fine settimana venite a Pastrengo, a Quelli Che… I Videogiochi 2017. Oppure ridete, pagliacci, e continuate a sguazzare nel vostro nichilismo postmoderno.

pdfIconScarica il programma in formato PDF

 

email
Questa voce è stata pubblicata in Retrogames e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *