Bio

Questo sono io in una delle mie foto più brillanti. Vi assicuro che dal vivo posso essere molto peggio

(versione favola)
Simone Guidi viveva a Viareggio e provò a fare il perito informatico, non ci riuscì e allora diventò perito elettrotecnico, però ci ripensò e prese una qualifica professionale da programmatore. Obiettò alla leva in un tempo dove pochi obiettavano e forse iniziarono a obiettare proprio da quel giorno lì. Di conseguenza, al ministero della difesa organizzarono un droga-party dove a mezzanotte un generale arteriosclerotico e ubriaco selezionò il suo e altri nomi da un cilindro. I fortunati “top-gun” dell’obiezione furono spediti a Piombino. Ritornò da Piombino e provò a fare il pompiere e lo stuard ma fallì miseramente. Si innamorò ed emigrò negli Stati Uniti dalla fidanzata yankee, litigò e tornò da sua madre per la fine del millennio. Lavorò come consulente informatico bancario per 3 anni. La sua banca però si fuse con un’altra banca più grande e allora lo licenziarono per tagli al personale. Ritrovò lavoro in un azienda informatica locale ma il suo principale era mangiafuoco geneticamente modificato. Si licenziò e lavorò come informatico presso un’altra banca per due anni, non gli rinnovarono il contratto. Svoltò rinnegando l’informatica e parlando inglese. Adesso è capo-magazziniere in una ditta tedesca e ha una splendida figlia di nome Viola. Ha molte cose da dire.

(versione schietta)
Mi chiamo Simone. Mentre scrivo ho 43 anni e vivo nella provincia di Lucca. Dal 2002 ho iniziato a scrivere per diletto, poi qualcuno mi disse che ero bravo e da allora non ho mai smesso. Nel 2007 ho pubblicato il mio primo libro, nel 2009 è arrivato il secondo. Il terzo e ultimo nel 2013. Scrivo su questo blog per risparmiarmi un sacco di soldi dallo psicologo.
Nota bene: Sono uno che quando si siede al ristorante ha l’aria di essere stato già servito.

email

3 risposte a Bio

  1. Roberto scrive:

    Ciao Simone ottimo pezzo su wargames e grazie per la dritta blue ray!
    Sto per organizzare una clamorosa proiezione al cinema vintage del film a Roma, con l’appoggio del museo del videogioco etc. Sarà mia cura dare la caccia all’audio giusto, e farò in modo di fare a pezzi il marketing Fox, putroppo queste aziende hanno veramente il “vizietto” di cambiare la scatola con la solita schifezza dentro (non ti parlo di universal e ti assicuro che li conosco tutti dal capo fino alla segreteria all’entrata dell’ufficio), se fossero a pagati a risultati e non a stipendio sarebbe meglio (praticamente manco sanno quello che pubblicano! e lavorano li!), teniamoci in contatto, io lavoro nel settore spettacolo, ufficio stampa, giornalista videoperatore tutto free lance, e ci terrei molto a fare questa visto che pure da supernerd vidi il film 1o volte al cinema nel 1983! a presto mio contatto facebook roberto leofrigio
    email roberto.leofrigio@gmail.com

  2. alexrota1970 scrive:

    … e sei un personaggio da nulla … 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *