Category: Al cinema

0

Pac-man che ti morde la mano : Il primo vero PIXELS trailer

Vabbè raga, mi sembra che non ci sia bisogno di presentazioni, ma il punto è che per fare un film CREDIBILE incentrato sui videogiochi arcade degli anni ’80 ci vuole il pennello grande, e quel pennello grande ce lo potrebbe avere un regista grande come Chris Columbus? Ho appena deciso che il mestiere più bello del mondo è quello di correre in macchina fortissimo all’inseguimento di un enorme Pac-man che sta devastando la città. Ecco il primo vero PIXELS trailer, dal 29 luglio disponibile in cartuccia, cassetta e floppy disk. Che ne pensate?

2

Taron e la pentola magica : il primo film d’animazione horror della Disney

La produzione Disney aveva tutto: fisico, allenamento, esperienza.  La produzione Disney era un atleta olimpico rodato e plurimedagliato, avvezzo a correre e vincere nelle principali competizioni di livello internazionale. Per questo motivo quando mise in cantiere il suo venticinquesimo classico sembrava dovesse essere l’ennesima formalità da sbrigare, una gara dove l’impegno maggiore sarebbe stato quello di incassare il gettone di presenza. Forte di un budget di 44 milioni di cucuzze dollarose, la produzione Disney affrontò l’impresa come se dovesse vincere la corsa all’oratorio, senza mordente, con supponenza, scialla. Fu così che dopo pochi metri si ritrovò a pestare una bella...

4

Quello che resta : i Robot nel cinema degli anni ’80

Ci avevano promesso i robot, tanti robot. Potevano essere uguali a noi, indistinguibili esseri dallo sguardo gelido, oppure gli elettronici compagni di giochi che non ci avrebbero mai tradito, o ancora dei mortiferi killer inarrestabili; a noi non importava. Ci avevano promesso i robot e noi ci avevamo creduto. Cazzo se ci avevamo creduto. Ci eravamo immaginati il futuro come un fantastico parco automatizzato dove i nostri sogni di bambino si sarebbero realizzati grazie a loro. Flash Forward di 30 anni e siamo ancora qui, spiacenti, circondati da roba apparentemente innovativa tipo gli smartphone e l’iPad, ma dei robot non...

0

Robot Jox : bravi. Peccato avevate le pezze al culo

All’inizio ho visto PACIFIC RIM e mi sono divertito tanto. Maurizio, seduto accanto a me, si rovesciò la birra addosso almeno tre volte, e ciò stava ad indicare che per i nostri standard quello fosse un film molto ma molto buono. C’erano i robot grossi che si menavano da subito, e quando lo facevano spaccavano tutto lo spaccabile. Capirete che per due quarantenni medi tutto ciò rappresentasse il massimo della vita. Poi mi è venuta la curiosità e ho visto ROBOT JOX. Un film che al tempo non vidi ma che mi ricordavo scientificamente progettato per far leva sul ragazzo...

0

Explorers: come ti mando in orbita con un Apple IIc

Vedete corridori, Explorers è uno dei tanti film di fantascienza prodotti nel decennio ’80. Io al tempo non l’avevo visto, e siccome mi dicono che in quanto a brufolo-figaggine facesse il paio con Navigator (che non ho visto neanche quello, tra l’altro) ho lanciato un sondaggio nella redazione di RGM su quale dei due fosse il più meritevole. Quando la polvere si è depositata e le radiazioni sono scese sotto il livello di guardia, i superstiti si sono contati ed è venuto fuori che il vincitore era Explorers. Allora che dovevo fare? Ho fatto galoppare il mulo e me lo...

0

Player One film: qualcosa si muove

Si prova sempre un po’ di imbarazzo e di sano terrore quando si comincia a parlare di adattamenti cinematografici. Delle volte vengono bene, altre volte vengono male, un po’ come la pensa mio padre nei confronti dei suoi due figli. Altre volte ancora, invece, non vengono per niente, tipo il film di LOBO,  e rimangono lì, sospesi, in attesa che qualcuno se ne occupi mentre il tempo passa inesorabile. Poi, ovviamente, ci sono adattamenti e adattamenti. Ci sono quelli tipo me alle feste, che se ci sono o non ci sono tanto è uguale, e ci sono quelli che invece...

2

Metti in circolo la tua vecchiezza: La Notte Dei Super Robot

Nel momento in cui si perde la gioia di vivere inizia la vecchiaia. Non accade necessariamente quando si raggiunge una certa età, può accadere anche a vent’anni, oppure si può nascere già vecchi, dipende dai casi. La vecchiaia, però, può anche iniziare quando si va a vedere La Notte Dei Super Robot, non tanto perché i Super Robot siano passatelli quanto una Saltafoss, ma perché ti accorgi che certe soluzioni narrative, certi ritmi di montaggio, certe espressioni tipo: «Mio Dio! Arriva il mostro GUBI-GUBI!» oppure «Attivate il disco-mostro JIN-JIN!», proprio non riesci più a vederle né sentirle, e ti fanno...

6

STAR WARS 7 teaser trailer : mi tremano le mani

Uno Stormtrooper negro, palloni da spiaggia con monocolo, altri stormtrooper però cazzuti, una tipa che cavalca un frigobar, X-WING fighissimi che alzano gli spruzzi, un tizio incappucciato con la spada laser più autolesionistica dell’universo, il MILLENNIUM FALCON che lascia le scie come la nuova Enterprise, FANFARE. Tutto questo è il nuovo teaser trailer di Star Wars VII : Il Risveglio della Forza. Voi cosa ne pensate?

4

Stasera ribollita: WILLOW. Il film, la recensione, il videogioco, i nani

I rischi veri li corri da adulto, quando vai a vedere quei film di cui tanto hai sentito parlare da pischello, e che per un motivo o per un altro non hai mai trovato il tempo o l’occasione di visionare. Io l’ho fatto per Willow, dopo che Ste84, uno dei pochi commentatori del blogghino, me l’ha consigliato vivamente spingendomi a colmare questa grave lacuna Lucasiana. Così mi sono procurato il film e ci sono arrivato con molta curiosità, inquietudine, l’immaginario pregno di quell’ammucchiata di nani che è stato LO HOBBIT, e di quell’interracial weirdo che era HOWARD E IL DESTINO...

0

Mi innamoravo di tutto: Young Guns Giovani Pistole

Prima degli anni ’80, i film western e d’azione avevano un’unica tipologia di eroe: un maschio caucasico di età superiore ai trent’anni. Personaggi più giovani c’erano, per carità, ma per lo più non avevano altra funzione se non quella di guardare con ammirazione l’eroe e dire cose tipo: «Accidenti, signore! Dove ha imparato a sparare in quel modo?» Oppure venivano uccisi direttamente a metà del film, per motivare ancor di più l’eroe nella sua missione votata al bene e alla giustizia. Se in un film d’azione un giovane tirava fuori una pistola, state sicuri che era un cattivone o un...

2

Guardiani della galassia: recensione di un film che guerrestelleggia e rockenrolla a velocita’ smodata

Oggigiorno riuscire a NON vedere I Guardiani Della Galassia è veramente un grande impresa. La televisione ne parla, l’internet ossessiona, perfino la radio tenta di convincerti. E tutti questi attori l’hanno messa giù dura. Cioè oh, qualcuno ha perfino detto che Star Wars deve prenderlo ad esempio se vuol essere un bel film. Roba che se dicevi una cosa del genere dieci anni fa, ti infilavano un palo nel baugigi e ti tiravano su in piazza per vedere quanto ci mettevi a seccarti al sole. Anch’io mi sono presentato al cinema per versare l’obolo all’impero del topo, ovviamente non potevo...

0

American Way – i folli dell’etere: Come l’A-TEAM ma con un bombardiere

Siete pronti ad essere investiti da una tonnellata di musica anni 70/80? Siete pronti ad essere martellati da immagini pornografiche e belliche montate senza alcuna relazione tra loro? Beh, cari corridori, dovreste esserlo perché la SM-TV sta trasmettendo sulle frequenze UHF della vostra zona e niente può contrastare la potenza del suo segnale. Questo film uscì negli anni di Reagan e nel momento in cui le pellicole sulla maledetta guerra del Vietnam cominciarono ad andare fortissimo. Quindi, prima di “Hamburger Hill”, prima di “Platoon”, prima di “Nato il quattro Luglio”, i semi della rivolta dei dannati reduci venivano piantati da...

3

La più lunga scazzottata della storia del cinema: Essi vivono (noi dormiamo)

Essi Vivono è un filmettino di fantascienza del 1988 pieno di alieni brutti, lottatori della WWF cattivi che fanno i buoni, e tanti occhiali da sole. Cos’ha di speciale per renderlo ancora memorabile dopo 26 anni? Grazie per la domanda. Ve lo spiego subito: Mentre a prima vista potrebbe sembrare “L’invasione degli ultra-Yuppies dallo spazio profondo”, anche questo film (come tanti altri di quel decennio, del resto) ruota intorno a una storiellina che alla fine tanto “ina” non si è dimostrata, e all’indomani della prova del tempo possiamo tranquillamente definirla come un messaggio profetico. Sì, perché quando Essi Vivono uscì nelle...

1

Tutto quello che avreste voluto sapere su GIOCHI STELLARI e non avete mai osato chiedere

Se sei un figlio degli anni ’80 come me, un sacco di soddisfazioni te le hanno regalate i film di Guerre Stellari (o Star Wars, come sono stati rinominati dopo). Ma una volta che la prima trilogia si concluse, e i prequel avevano ancora 16 anni da farsi attendere, nel tuo cuore si aprì un grande vuoto. Avevo dodici anni quando Giochi Stellari (“The Last Starfighter” in originale) arrivò al cinema cercando di trasmettere quella stessa meraviglia ed eccitazione che il dannato Lucas ci aveva insegnato ad apprezzare. In parte centrò il bersaglio, in parte anche no. Ma una cosa riuscì di...

3

Banana album: trent’anni di Ghostbusters

Ultimamente mi è stato chiesto di stilare un elenco dei miei 10 film preferiti. Ho cominciato mettendo al primo posto “Ghostbusters”. Questo perchè, secondo me, Ghostbusters è efficace e divertente oggi come lo era 30 anni fa. È uno di quei classici film che se lo hai visto da giovanissimo, ti riporta indietro nel tempo a quei giorni lieti. Se lo hai visto da grandicello, ti fa sentire allegro e spensierato come quando eri giovanissimo. E se non l’hai mai visto in vita tua, benvenuto sulla Terra amico alieno. Spero che il tuo soggiorno sul nostro pianeta ti sia di...

2

Sì, però a me un po’ dispiace: Toys – Giocattoli

Non nascondo che la scomparsa di Robin Williams mi abbia profondamente colpito. Svuotato dentro. L’ultima volta che provai una cosa così fu quando morì Michael Jackson. Una specie di sfaldamento interiore, la perdita di coesione e l’apertura di un buco all’altezza dello sterno. È il mosaico della mia giovinezza che perde un tassello fondamentale per riuscire a riconoscere chi ero, e lascia per strada pezzi di cui non so come fare a meno. E poi c’è il modo in cui è avvenuto. Un suicidio. Proprio da uno come lui che, con tutte le vagonate di child’s cose che ha fatto,...