Category: Retrogames

2

Un’emozione da poco (200 lire) : Sala giochi anni 80. La golden age dei videogiochi

Quest’estate, durante la registrazione del podcast su Defender con Starfox Mulder, ebbi modo di accennare alla golden age dei videogiochi. Quando lo feci, Starfox rimase un po’ così e poi disse: «Eeeh. Che poi dovremmo un attimo precisare cosa si intende per golden age dei videogiochi…». Io, lì per lì, non l’avevo capita. Per un anziano della mia anzianità quando si parla di golden age dei videogiochi si può intendere solo e unicamente quel periodo storico che va dalla comparsa di Space Invaders a, circa, toh, il 1985. E invece sembra proprio che mi stia sbagliando. Cercando sull’internet ho scoperto...

0

I Cugini Del Terribile e3 s2 TEASER – Effetto Sala Giochi

  Buonasera Retrocosi, il popolo dei retrogamers è variegato e molto più terribile di noi che siamo Cugini Del Terribile. Stiamo parlando di gente tosta, forgiata dalle avversità, e lo sapete perchè? Perchè è stata in sala giochi quando ancora esisteva una sala giochi dove andare. Hanno visto l’inferno e ne sono usciti vivi, più forti, più veloci. Signori, noi li possiamo ricostruire, e per questo motivo abbiamo deciso di fare un podcast per chiarire la tematica e rendere giustizia a uno dei periodi più interessanti del gaming: la Golden Age dei videogiochi.

2

Sono un bagnino dentro: il podcast dei Bit-elloni su DEFENDER

Carissimi corridori, lo specialissimo blog sul quale state navigando è ansioso di presentarvi la sua ultima novità del mese: LE FERIE ESTIVE! Ebbene sì, penso di meritarmele, dopo aver recensito filmacci vecchi e nuovi, dopo aver fatto podcast di retrogaming e novità videoludiche, dopo avervi reso partecipi delle cose che penso e delle quali (giustamente) a voi non frega assolutamente un cazzo, vado in ferie. Godetevi l’estate se potete, ci rileggiamo a fine mese, forse anche prima se mi gira bene. Si riparte più freschi e tonici che mai. Ma ora, prima di staccare la spina, il vostro bagnino del...

0

Mi si e’ spezzato il cuore 5 minuti ripensando a DEFENDER : tutto quello che non sapevi

Negli anni ottanta ho passato tanto tempo in sala giochi, sapete? Non fu facile per me, ma soprattutto non fu facile per LORO. Loro che mi vedevano uscire di casa per infilarmi lì dentro parecchie ore al giorno, di quasi tutti i giorni delle settimane dei mesi degli anni della mia gioventù. Loro che non riuscivano a capire cosa ci fosse di così attraente nell’inseguire accozzaglie di pixels colorati con tanta determinazione. Loro che il fumo se lo compravano da un’altra parte e non avevano bisogno di andare in sala giochi, appunto. Poi quell’epoca passò e io e i videogiochi...

0

Troppi videogiochi in un cartone solo : i riferimenti ai vecchi videogiochi nei cartoni animati moderni. [CLARENCE]

Ok, hai più di 40 anni e ti piacciono i cartoni animati, hai bisogno di aiuto? Forse sì, ma se la dobbiamo mettere su questo piano, fossi in te, ne approfitterei e mi giocherei l’aiuto da casa per risolvere anche altri problemi che questa vita agra e ingiusta ti para davanti ogni singolo giorno. Il fatto è che tua moglie ha un lavoro ingrato che la tiene fuori di casa dalle 10 alle 12 ore al giorno, e tu, solo tu, in famiglia sei il punto di riferimento. Talmente di riferimento che finisci per diventare il migliore amico, il più...

0

Lucca Chiptune Night 2016: Kenobit san e i cavalieri dell’onda quadra

Vi ho già raccontato dell’ultima volta che andai a vedere Kenobit?  Non fu una bella serata, ma non dipese neanche da Kenobit del resto, fatto sta che l’altro giorno sbatto contro un suo tweet in cui annunciava di esibirsi alla Lucca Chiptune Night insieme ad altri Chiptuners. Ovviamente mi gaso abbestia. Contatto Nicola Canali, uno dei 4 ascoltatori del nostro podcast che risiede nella città delle mura, e insieme pianifichiamo la serata. Una volta custodite le figlie, governate le fidanzate, distratte le mogli, abbiamo affrontato al meglio l’evento travestendoci da giovani smarriti dall’identità plurima, come va di moda adesso, per...

0

Scheletri di celluloide: FIREFOX Volpe Di Fuoco. Dal film al lasergame

Il rapporto che mi lega ai film ambientati per aria e nello spazio è lo stesso che lega uno squalo al suo pesce pilota, è simbiosi parassitaria, e si può facilmente riassume nella frase: «AH AH AH GODO!». Guardo quindi sempre volentieri i film di fantascienza, di fanta-politica, e di fanta-laqualsiasi dove ci sono un sacco di situazioni che mi possono allietare, e ogni tanto ce ne scappa pure uno bello o, almeno, godibile. Ma non pretendo di sapere cosa spinga voi, cari corridori, a guardare un film come questo. Io lo guardo con lo stesso spirito con cui mia...

0

David Crane’s Ghostbusters: Di come sconfissi l’omino degli gnocchi di lichene e imparai ad amministrare la paghetta

Recentemente ho visto sul tubo il trailer del nuovo reboot di Ghostbusters. Non è stato molto divertente, lo ammetto, però mi ha fatto ricordare il motivo per cui ho amato i film originali. Dopo il trailer del reboot è cominciata una massiccia campagna pubblicitaria legata a Ghostbusters, e questo mi ha spinto a rivedermi di nuovo entrambi i vecchi film in bluray. Il primo film è veramente buono, esattamente come mi ricordavo che fosse. Il secondo film, beh, diciamo solo che non perdonerò mai Bobby Brown per aver composto quella canzoncina rap che ne è stata il tema (anche se...

0

Una buona DOOMenica a tutti: [Podcast] Speciale DOOM 2016

I Cugini Del Terribile Podcast e03 s01 – Speciale DOOM 2016   Di quando I Cugini Del Terribile e I Bit-elloni si misero a contare i morti in tutti i giochi di sparare che contano. Puntata dedicata alla storia di DOOM e alle sue varie declinazioni fino all’ultimo episodio di quest’anno. Conducono Simone Guidi ed Emiliano Buttarelli. Ospiti in studio Starfox Mulder e Bionic Cummenda del blog de I BIT-ELLONI.

2

I Cugini Del Terribile e3 s1 TEASER – Ludicita’ a corte

  Lo sapevate che sta arrivando un nuovo podcast? Non ve l’avevo detto? Certo che ve l’avevo detto. È quasi pronto e deve parecchia della sua grinta e simpatica verve alla partecipazione de I Bit-elloni. Un tandem, quello tra I CUGINI DEL TERRIBILE e I BIT-ELLONI, che non poteva fare altro che occuparsi dell’avvento di DOOM in tutte le sue forme, passate e presenti.

0

DOOM 2016 : lo specialone in attesa del podcast coi Bit-elloni

Dichiarazione d’intenti: DOOM è, senza alcun margine di errore, un videogioco fatto da metallari fulminati con l’esoterismo e Dangeons & Dragons. DOOM è, senza ombra di dubbio, un videogioco destinato a un giocatore che, anche se non lo mostra esplicitamente, porta dentro di sé un piccolo fanciullino rigorosamente metallaro e anche un po’ esoterico. Per apprezzare per bene DOOM dovete per forza amare il metallo. Per gustarlo a fondo, in gioventù dovete aver crocifisso almeno una lucertola nel campo accanto casa. Per divertirvi quanto si sono divertiti i suoi creatori a programmarlo dovete aver fatto almeno una campagna a D&D...

2

Estirpare la piaga dei film brutti : Wargames 2 Il Codice Della Paura

Dunque, chiariamoci, ritengo che “WarGames – Giochi di Guerra” sia il film secchione per eccellenza. Pochi film sono riusciti a ritrarre l’immagine del nerd anni ’80 come ha fatto lui, e altrettanti pochi ci hanno insegnato cosa si poteva fare con un computer in quei tempi dove quasi nessuno ne aveva uno in casa. Ora tu, lettore, potresti pensare: « Ehi amico, ma questo non è l’originale! Questo ha un titolo con un numero davanti e un suffisso diverso, WarGames 2 Il Codice Della Paura !» Ecco, prima di tutto io non sono tuo amico. In secondo luogo, sì, è...

0

Orgoglio e Pregiudizio e Atari ReLOAD : Il regno di James Morgan (1983 – 1984)

E dunque siamo di nuovo qui, a spulciare la storia di Atari. L’inizio del 1983 vedeva El Ray caduto malamente, scivolato su una buccia di insider trading, e l’azienda da lui diretta fondamentalmente allo sbando. In Luglio Kassar venne CALDAMENTE consigliato a rassegnare le dimissioni e il suo successore fu velocemente identificato in James Morgan, vice presidente della Philip Morris fin dal 1978. Sì, avete capito bene, QUELLA Philip Morris delle sigarette. Ma perchè si decise di rimpiazzare un presidente che vendeva calzini con un altro che vendeva fumo? Non si sa di preciso, in Atari, come sapete, succedevano cose...

3

Orgoglio e Pregiudizio e Atari : Il regno di Jack Tramiel (1984 – 1996)

Dunque, vi ricordate dove eravamo rimasti? Atari aveva creato il boom dei videogiochi ed era morta nell’implosione di quel mercato. Ray Kassar era stato defenestrato e al suo posto era arrivato un venditore di fumo (nel vero senso della parola). I licenziamenti selvaggi iniziarono nel 1983, e da un picco di 10.000 dipendenti nel dicembre 1982, si passò a soli 200 nel luglio del 1984. Mese quello, a parere di molti, caldissimo, anzi, per Atari fu un vero inferno. Fu il mese in cui Jack Tramiel, presidente dimissionario da Commodore, acquistò un’Atari in svendita totale da Warner Communications, offrendo il...