I Cugini Del Terribile

DI COSA SI TRATTA?
Ehi tu! Padre stanco che non hai più voglia di andare a giocare a calcetto il giovedì sera. Cercavi una trasmissione radiofonica che parlasse di quelle passioni che ti facevano palpitare il cuore ma adesso ti imbarazzi a confessare? Passioni tipo i fumetti, i videogiochi, il cinema di scoppi e pistolettate, le serie TV?
Bene.
Fermati qui perché l’hai trovata. Ed è anche una trasmissione radiofonica che ti parla in maniera divertente e spiritosa. Pensa te la fortuna che hai avuto.
Troppo bello per essere vero? Forse, ma se non la ascolti non potrai giudicare.
Si chiama I Cugini del Terribile e i due conduttori, Simone Guidi ed Emiliano Buttarelli, la gestiscono in maniera scanzonata, senza prendersi troppo sul serio, e senza prenderti sul serio neanche te, ascoltatore casual, che hai ancora tutto da dimostrargli.
La trasmissione offre rubriche nerd sui più svariati argomenti, interviste, ospitate dei protagonisti del retrogaming, di youtubers, di musicisti, e molto altro. Insomma, un programma che ti regala una quarantina di minuti di intrattenimento leggero e informazione sui temi che ti piacciono tanto ma ti vergogni a confessare, da ascoltare senza troppo impegno ma con molto gusto.

Cosa pretendi di più da due vecchi nerd?

CHI SIAMO

Emiliano Buttarelli

Emiliano Buttarelli

Vittima della video invasione degli alieni del 1978 viene totalmente privato della volontà e plasmato ad immagine e somiglianza dei “Nuovi Dei” digitali dai loro contemporanei araldi robotici giapponesi.
La sua cieca, incessante ed inflessibile adorazione per loro venne premiata il giorno in cui gli venne fatto dono di strumenti sempre più sofisticati con i quali poté finalmente apprendere i tesori e la verità che i nuovi Signori offrivano ai fedeli.
Piombato in un abisso informatico dal quale è impossibile riemergere vive la costante evoluzione tecnologica con fervente entusiasmo ma con la consapevolezza che non c’è futuro se non si conosce e si rispetta il passato.
Commodoriano di ferro ma con solide e profonde radici Atariane, non potrebbe trovarsi a suo agio se non in una gabbia di matti, e per questo sta tanto bene in mezzo ai suoi simili nella redazione di The Retrogames Machine.

gonzo

Simone Guidi

Uomo di mare, scribacchino, padre. Arriva su un cargo battente bandiera liberiana e si installa nel posto più vicino al distributore di merendine. Nel suo passato più o meno recente ci sono progetti multimediali falliti in collaborazione con Makkox, progetti multimediali falliti in collaborazione con Doc Nabakù, tre libri scritti in collaborazione con se stesso ma non ancora falliti. Atariano della prima ora, gli piace molto giocare ai giochini vecchi e nuovi. Tutte le notti guarda le stelle e aspetta che arrivino gli UFO.

 

Sempre su Atom Radio

 

email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *