Buongiorno Maria con gli occhi pieni di malinconia: Lupin III – L’avventura italiana

cutmypicCaro Monkeypunch,
sono un brav’uomo. Come tanti ho una casa, una famiglia, e un lavoro decente per i tempi che corrono. Oggi ho un grosso problema che mi affligge e che vorrei sottoporti, visto i buoni rapporti che ci legano conto su una tua solerte risposta: sono sempre stato abituato ad un certo tipo di Lupin III, quello spietato e arrogante dalla giacca verde, quello stupidotto e divertente dalla giacca rossa, quello banale e cerebroleso dalla giacca rosa. Ultimamente però, caro Monkeypunch, quando vedo le vecchie locandine de “La Pietra Della Saggezza” o de “Il Castello Di Cagliostro” sento un forte dolore al petto in corrispondenza del cuore, per non parlare, poi, di quando vedo le copertine de “La Cospirazione Dei Fuma” e di certi OAV veramente belli che mi fanno letteralmente precipitare in uno stato di depressione con il labbro tremante. Questo solo per dirti, caro Monkeypunch, quanto io, nel bene e nel male, abbia sempre tenuto in forte considerazione te e il tuo lavoro.
Ebbene Monkeypunch, sappi che ieri sera ho atteso con ansia l’inizio della nuova serie di Lupin III, quella con la giacca blu, hai capito, no? Quella ambientata in Italia che ce la stiamo vedendo in anteprima noi prima di voi nippo che la vedrete solo a Ottobre, e mi sono sparato tutti e quattro gli episodi fino alle 23.30, su Italia 1, con tutta quella vagonata di pubblicità, sfilando la tv dalle grinfie di mia figlia e mia moglie per potermi gustare il ritorno di un personaggio così importante.
Ecco, Monkeypunch, dopo quei quattro episodi credo di non aver capito bene quello che ho visto. Mi sento smarrito. La sigla fa cagare, e va bene. Il doppiatore nuovo ci può anche stare, del resto senza la pietra della resurrezione non si poteva fare diversamente, ma tutto il resto?

Cioè, oh, TUTTO IL RESTO?

Sì, certo, i disegni e il comparto animazione sono bellissimi, il richiamo ai bei tempi delle giacche verdi è forte, ma l’azione? Dov’è l’azione? Dove sono andati a finire quei bei episodi autoconclusivi tutti tirati che ci piacevano tanto a noi vecchi fan, eh? Monkeypunch, perchè mi fiacchi il ritmo facendo seguire a tutto una trama di fondo che si dipana col contagocce?
Diobono, Monkeypunch, non va bene! Così rischi grosso perchè se non alzi il ritmo già dalle prossime puntate la gente finisce per disamorarsi!

Quindi stammi a sentire Monkeypunch, è un amico che ti consiglia: hai introdotto i nuovi personaggi tipo Rebecca Rossellini sosia di Paris Hilton, ok. Hai introdotto l’agente coso del MI6 sosia di Daniel Craig, ok. C’era pure il sosia bianco di Balotelli mezzo guercio! Hai praticamente ignorato Zenigata per 4 puntate, affiancandogli un attendente italiano che lo faceva assomigliare a Banfi con DE SIMONE, ok anche quello, però basta. BASTA Monkeypunch, mo’ basta così.

Ora, per cortesia, comiciamo a svelare un po’ di più di questo mistero italiano perchè sennò la gente alla ventiseiesima puntata non ci arriva.
Ecco, Monkeypunch, io te l’ho detto, poi tu fai come ti pare però sappi che io te l’ho detto. Adesso aspetto le prossime puntate ma se non ti dai una svegliata rischi di pregiudicare la felicità della mia famiglia.

Con affetto ti saluto, tuo Mone.

P.S.
Vedi di finirla con i luoghi comuni sull’Italia, siamo nel 2015, Cristo.

image

Se saltelli, muore Balotelli.

Simone Guidi

Uomo di mare, scribacchino, padre. Arriva su un cargo battente bandiera liberiana e si installa nel posto più vicino al distributore di merendine. Nel suo passato più o meno recente ci sono progetti multimediali falliti in collaborazione con Makkox, progetti multimediali falliti in collaborazione con falliti, tre libri scritti in collaborazione con se stesso ma non ancora falliti. Atariano della prima ora, gli piace molto giocare ai giochini vecchi e nuovi. Tutte le notti guarda le stelle e aspetta che arrivino gli UFO.

You may also like...

7 Responses

  1. Vik ha detto:

    Si si sono praticamente d’accordo con te ma con una differenza fondamentale: i disegni e il comparto grafico fanno CAGARE!!!

    Per i fondali foto ritoccate in photoshop, ridisegnate sopra ed il più delle volte, artisticamente?!, sfuocate, usate come textures su bilboards e su penose grezze mesh 3D per le sequenze di camera motion, personaggi secondari banali e caratterizzati con la stessa qualità, artistica?!, di quelli delle patatine, e manco quelle buone.
    Lo vogliamo spacciare per stile “ggciovane” e moderno o stiamo solo risparmiando su tempi e costi (quanto c’hanno messo a farla, sei mesi?)

    Dialoghi e storie al livello cerebrale del bimbominkia medio.

    Per non parlare di quell’onnipresente banalissimo monotono commento musicale: Juji Ohno dove sei??? In quale armadio ti hanno rinchiuso? Stai urlando vero?! Ma nel vuoto pneumatico di questa “produzione” nessuno può sentirti urlare…

    Insomma: all’assassino! Accorruomo!!! Hanno ammazzato Lupin!

    PS: io ho staccato la spina della TV all’inizio del terzo episodio, la pompa non gliela faceva.

    • Simone Guidi ha detto:

      Caro Vik, mi sembra vagamente di intuire che la serie non ti è piaciuta 🙂 LOL
      Ti quoto alla stra-grande quando dici che i dialoghi e le storie sono di una pochezza disarmante, poi gli spiegoni, diosanto GLI SPIEGONI! Possibile che mi devo sorbire gli spiegoni anche durante un episodio di 20 minuti? Questa produzione sembra calibrata per un pubblico di 6 anni tanto è banale. L’animazione no. L’animazione, in confronto all’ultima serie in giacca rosa è superiore, ma lo è anche in confronto a certi film o OAV che ho visto, con LUPIN scattoso con la testa a banana e Jigen di gesso con la faccia scolpita col pennato. Il fatto è che, comunque la si rigiri, ‘sta serie è deboluccia. L’unica speranza potrebbe essere l’intrigo intorno a questo cappero di mistero italiano, ma se lo spessore ü quello espresso in ogni singolo episodio, sai com’è, qui dalle mie parti si dice: “siamo del gatto”. Scrivigli una letterina anche tu a Monkeypunch, poi ci metti l’hashtag #diobonoLupin

  2. Marco ha detto:

    Che dire, sono d’accordo su tutta la linea, ma diobonino, ho fatto pure pubblicità con i miei amici 40enni… ma si può deludere così gente che ha atteso speranzoso e retto fino al quarto episodio (poi addormentandosi inesorabilmente sul divano) sperando in una svolta che sa non arriverà mai. Ho deciso di non guardare gli altri episodi per non sciupare i bei ricordi legati al mitico Lupin (e alla mia infanzia :). Ciao!

  3. Twinkle ha detto:

    Mi annovero tra i delusi, e pensare che La Tomba di Jigen Daisuke mi era piaciuto così tanto, e stiamo parlando di un anno fa (quindi non ho neanche il bisogno di tornare a 30 anni fa).
    Ma poi potrei sbagliarmi dato che avevo un occhio su italia uno e un altro su sky sport per una partita (geniale anche questa, mediaset), ma sbaglio o hanno detto San Marino MONARCHIA? (che è una repubblica da 800 anni). Ma porca di quella… possibile che nel 2015 ANCORA con queste cappellate? Per i giapponesi l’europa è ancora tipo quella di Cenerentola coi monarchi o cosa? Almeno il Miyazaki si parò le chiappe creando uno stato fittizio (ma a conti fatti più credibile della San Marino vista ieri sera).

    • Simone Guidi ha detto:

      Twinkle, cazzo, a te devo tanto. Sei stato tu che mi hai segnalato la Tomba di Jigen che mi è pure piaciuta parecchio. Ma secondo te cosa è successo? Ci stanno prendendo per il culo? Possibile che oggigiorno non si riesca a reinventare un concetto che funziona senza doverlo per forza bimbominkizzare?
      L’hai visto anche tu, è roba da denuncia per circonvenzione di incapace, dove gli incapaci siamo considerati noi spettatori.
      Guarda, io ci riprovo con i prossimi 2 episodi di domenica prossima ma se il vento non cambia, mollo. Mi fa l’effetto del pranzo di Natale, ci dormo sopra.

      • Twinkle ha detto:

        E ringrazia di non essere fan di Saint Seiya (almeno lo presumo, dato che non lo leggo da ste parti), Lo sbadiglio Italiano è oro colato rispetto alle ultime serie sui CavaGlieri di Atena.
        Io sono del parere (ancor prima che uscisse questa serie) che Lupin funzioni meglio con i movie e gli special, anche se non so spiegare con esattezza il perché, forse lo vedo come un personaggio molto cinematografico. Ho adorato la prima serie e parte della seconda (la terza invece.. ugh), ma ad oggi quando ho voglia di Lupin, mi sparo una Cospirazione dei Fuma, o anche quell’ignoranza de Le Profezie di Nostradamus, insomma un intrattenimento da una botta e via, non queste maratone micidiali di episodi infarciti di spiegoni perché devono arrivare in qualche modo ai 23 minuti.
        Comunque continuarlo lo continuo e vediamo come va, quantomeno dalla prossima ne trasmettono 2 alla volta, da quanto ho capito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *