Sio2SD micro for dummy: configurazione e uso senza avere una crisi di nervi

TEMPO DI LETTURA: 5 minuti
image-1024x768

Sio2SD Micro

Che forza il tuo Atari 800XL. Ora che ce l’hai è come se avessi ripulito un pezzo della tua vita dalle incrostazioni di una profonda amnesia. Come ritrovare una vecchia foto in mezzo alle cianfrusaglie e, guardandola, passare un quarto d’ora ridendo, prendendoti per il culo da solo: per come eri vestito, per come eri pettinato, per la gente che frequentavi, e chissà che fine ha fatto tizio, caio e sempronio.
Gli hai trovato una degna sistemazione al tuo Atari, sulla scrivania accanto alla tastiera del PC, e adesso hai una gran voglia di farlo macinare un bel po’ di quei programmini (tanto erano giochi, non tentare di illuderti, please) che ennemila emozioni ti hanno regalato in gioventù.
Il fatto è che non puoi mica continuare a comprare vecchie cartucce su ebay?! Cioè, due o tre vanno bene. Giusto per vedere se la porta cartridge funziona o meno. Però, BASTA. Che sennò quelli di ebay con te ci si comprano la Lamborghini.
Per fortuna che il buon Filippo Santellocco, la massima autorità in fatto di atarismo e Jovetic, ti ha fatto conoscere l’esistenza di questo straordinario dispositivo che si chiama SIO2SD Micro.

image1-1024x768

Cos’è il Sio2SD? In pratica è un interfaccia, per Atari 8bit XL/XE, che consente di caricare i giochi e le applicazioni da schede di memoria SD/MMC, come quelle usate dalla maggior parte delle fotocamere elettroniche, per intenderci. L’interfaccia viene connessa all’Atari tramite il suo connettore SIO (Serial Input/Output).
Questo, in termini schietti, significa FIESTA POR TODOS per quanto riguarda la possibilità di far girare sull’hardware originale (il tuo Atari 800XL) tutte le ROM possibili e immaginabili che puoi scaricare aumma-aumma da internet. Basta che le salvi sulla scheda SD, la inserisci nel SIO2SD ed è come se disponessi di un hard disk al quale accedere direttamente e velocemente, in barba alla lentezza del lettore a cassette e alla fragilità dei lettori floppy e i loro supporti .
Si, si. Il Sio2Sd ti piace cosí tanto che se tu avessi una sorella gli daresti il suo numero di telefono. E allora vai sul forum di AtariAge e scovi il thread di SANTOSP, che scopri essere un produttore di questo magico gingillo, dove annuncia un nuovo modello presto disponibile alla vendita.
Ti prenoti e dopo qualche tempo, a seguito di un pagamento paypal di 66€, dalla Grecia ti arriva il pacchettino con dentro quella soluzione finale che corrisponde al nome di SIO2SD.

Il greco ti ha spedito LA ROBA

Ed eccoci al dunque. Siccome il buon SANTOSP non allega uno straccio di istruzioni al suo dispositivo, se sei un neofita come il sottoscritto andrai a cercare informazioni su internet riguardo all’uso e l’installazione, e il tuo unico faro in lingua italiana sarà la pagina del Santellocco QUI. Ma tu credi veramente che andrà tutto liscio? Che riuscirai a farlo funzionare al primo tentativo? AHR, AHR, AHR. Ma fammi il piacere…Dovresti saperlo che quella nuvolatta nera che ti segue tutti i giorni non è un semplice fenomeno meteorologico, no?!

Ma si, dai. Un po’ di ottimismo!

Ebbene, io che sono uno come te, che di nuvolette sopra la capa ne ho UN BATTAGLIONE, cercherò di aiutarti, di guidarti passo-passo, in modo che tu riesca a far funzionare il Sio2SD subito, senza intoppo. Oddio, diciamo che almeno ci proverò con tutte le mie buone intenzioni, poi se sei uno sfigatone che ci posso fare…
Intanto segui le indicazioni qui sotto che proviamo:

Configurazione con firmware v3.1.
1. Procurati una scheda SD, possibilmente da 1GB. Io ho avuto dei grossi problemi a far leggere al dispositivo le schede Panasonic da 2GB. Dopo una giornata intera di “card init error” sul display del Sio, ne sono venuto a capo usando una scheda da 1GB. Tutt’ora non so se è dipeso dalla grandezza della scheda o dal modello+grandezza. Boh? Tu usane una da 1GB e vedrai stai tranquillo.
2. Formatta la scheda SD da Windows. Puoi usare il formato FAT 12, 16 o 32.
3. Scarica questo file QUI e copia il contenuto dentro alla scheda SD.
4. Carica le tue ROM o i files dei programmi che ti interessano dentro la cartella ATARI/Games. All’accensione il SIO2SD legge il contenuto di quella cartella ATARI e te lo rende disponibile per la selezione e l’esecuzione.
5. Inserisci la scheda nel SIO2SD e collegalo all’Atari
6. Accendi il computer
7. Premi 2 volte il tasto SHIFT ( l’unico tasto grigio sul SIO2SD Micro), sul display LCD appariranno delle scritte.
8. Premi il tasto DRIVE, tante volte finchè sul display non vedi scritto “CFG TOOL mode”, a quel punto premi il tasto FILE per modificare e cambiarne i valori, selezionando “every startup”.
9. Premi il tasto ESC per tornare indietro alla radice, e sempre con il tasto DRIVE seleziona la voce “topdrive mode”, dopodiché con il tasto FILE setta il valore a OFF.
10. Spegni il computer
11. Riaccendi il computer

Fatto questo, all’accensione il programma LOADER si caricherà sempre in automatico e tu potrai visualizzare sullo schermo video il contenuto della scheda e selezionarlo via joystick/tastiera.

Caricamento dei programmi divisi in più files.
1. Fai partire il caricamento del programma che ti interessa selezionando col joystick il primo file dal menù interfaccia.
2. Quando lo schermo visualizzerà la richiesta di inserire il disco successivo, prendi tra le mani il Sio2SD e, premendo il tasto FILE, seleziona sul display il file successivo. Se ti sbagli e vai oltre il file che ti interessa, in qualsiasi momento puoi tornare indietro con la selezione premendo FILE + SHIFT contemporaneamente.
3. Una volta selezionato sul display il successivo file da caricare, premi il tasto ENTER.
4. Procedi con il caricamento del programma premendo il tasto del joystick o la barra spaziatrice.

Per ulteriori chiarimenti ti rimando alla pagine del Santellocco che ho citato sopra, questo per non dilungarmi in un suo inutile scopiazzamento. Come ti ho detto uno ci prova ad aiutarti, ma se sei sfigato…

Simone Guidi

Uomo di mare, scribacchino, padre. Arriva su un cargo battente bandiera liberiana e si installa nel posto più vicino al distributore di merendine. Nel suo passato più o meno recente ci sono progetti multimediali falliti in collaborazione con Makkox, progetti multimediali falliti in collaborazione con falliti, tre libri scritti in collaborazione con se stesso ma non ancora falliti. Atariano della prima ora, gli piace molto giocare ai giochini vecchi e nuovi. Tutte le notti guarda le stelle e aspetta che arrivino gli UFO.

You may also like...

2 Responses

  1. alberto ha detto:

    cio hoi costruito la sio2sd , ma mi da un errore non vede la tessera sd mi da no sd/mmc card e dopo un po card init error
    hai qualche consiglio? grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *