Star Wars, la nuova trilogia: dite ciao all’universo espanso

TEMPO DI LETTURA: 3 minuti

DeathtroopersDopo mesi di speculazioni dei fan, discussioni e sproloqui a non finire, quello che adesso è l’ultracorpo Lucasfilm uscito dal baccellone della Disney ha rilasciato una dichiarazione ufficiale riguardo al cosa farne dell’ “Universo Espanso” nell’ambito del franchise di Star Wars e, soprattutto, in vista della nuova trilogia di film.
Per chi non conoscesse il termine, l’universo espanso è la designazione ufficiale per tutto il materiale di Star Wars che non è stato prodotto direttamente dalla Lucasfilm, sia che si tratti di fumetti, romanzi, videogiochi o qualsiasi altro progetto.
Infatti, se i progetti ufficiali della Lucasfilm sono ambientati in un arco temporale relativamente breve, (sostanzialmente il corso della vita di Anakin Skywalker), il materiale dell’universo espanso attraversa un arco temporale di migliaia di anni, creando una grande epopea dei Cavalieri Jedi, e raccontando i fatti in funzione di prequel e sequel della esalogia cinematografica. Insomma un monte di roba. Un grasso e grosso maiale del quale generalmente non si buttava via niente, ma adesso comincia la dieta.

tumblr_n4aepandNp1rmsjpco1_r1_500

Visto che così tanto materiale era stato prodotto, soprattutto relativo agli accadimenti post “Il ritorno dello Jedi”, i fans si chiedevano (giustamente) se sarebbe stato il caso di usare tutto quel popò di roba come base per creare la nuova trilogia cinematografica attualmente nelle mani dell’omino geigei.
Adesso c’è una risposta ufficiale da parte di Topolino. E la tale risposta è un secco NO.

È vero che la Lucasfilm aveva sempre cercato di mantenere le storie create per l’UE coerenti con i film e le direttive interne, ma George Lucas non aveva mai fatto mistero di NON sentirsi assolutamente in debito con quanto veniva raccontato da altri.
Adesso più che mai, una dichiarazione sul sito ufficiale di Star Wars spiega chiaramente che il canone per il franchise sarà costituito dai sei film cinematografici prodotti finora ( niente Christmas Special, fortunatamente), e la serie animata di “Clone Wars”.

«Queste storie sono dei totem immobili nella storia di Star Wars. I personaggi e gli eventi a cui tutti gli altri racconti si devono allineare»

Inoltre, anche la nuova serie animata in CGI di Star Wars di imminente uscita, “Rebels”, sarà considerata canonica.


Ma, ovviamente, non tutto quello che è stato fatto sarà gettato alle ortiche, ché sono tempi di crisi e non si può scialacquare. Sempre nella stessa nota viene specificato che «…tutti gli elementi introdotti nell’universo espanso rimangono disponibili per un eventuale uso futuro» facendo presente che Star Wars “Rebels” sarà caratterizzato da idee e concetti che avevano già fatto la loro comparsa nei giochi di ruolo legati al franchise all’inizio degli anni ’80.
Inoltre, alcuni libri collegati all’Universo Espanso verranno mantenuti in stampa, solo che riporteranno in copertina una chiaro banner di avvertimento sul fatto che non rispettino il canone.

KbJUR

E siccome le previsioni vedono all’orizzonte l’arrivo di una grossissima perturbazione targata Star Wars, oltre ai già citati tre nuovi film, pioveranno sulla terra giochi, libri, fumetti e nuovi formati di intrattenimento la cui coerenza con il canone sarà supervisionata da un apposito “gruppo di storia” di recente formazione, appositamente creato in Lucasfilm per coordinare lo sviluppo dei nuovo progetti .

Simone Guidi

Uomo di mare, scribacchino, padre. Arriva su un cargo battente bandiera liberiana e si installa nel posto più vicino al distributore di merendine. Nel suo passato più o meno recente ci sono progetti multimediali falliti in collaborazione con Makkox, progetti multimediali falliti in collaborazione con falliti, tre libri scritti in collaborazione con se stesso ma non ancora falliti. Atariano della prima ora, gli piace molto giocare ai giochini vecchi e nuovi. Tutte le notti guarda le stelle e aspetta che arrivino gli UFO.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *