Tagged: Adventure

0

L’ordine è un crimine. La rivolta è il bene : breve compendio ad ATARI ADVENTURE in vista del film tratto da Ready Player One

Col cazzo che nel 1979 ci si era dimenticati del fomento. I videogiochi sbarcano nei salotti dei giovani americani alimentandolo con titoli come questo Adventure, e fanno la storia, accidenti se la fanno. Negli USA tutti giocano ad Advanced Dungeon & Dragons e mamma Atari si ritrova protagonista di una rivoluzione che cambia e cambierà le aspirazioni ludiche di svariate generazioni a venire. I suoi programmatori sono gli alfieri di quella rivoluzione, sono le rockstar di quel megaconcerto, e non vogliono certo restare in disparte a guardare, anzi, cercano di emergere, cavalcare l’onda. Ecco perché è un buon momento per...

7

Era meglio il libro : la lista definitiva di tutte le citazioni in Ready Player One

Avete capito che mi è piaciuto Ready Player One? No??? Si tratta di quel libro scritto da Ernest ClinAHAHAHAHA – No. Vabbè, niente, volevo iniziare con una vena umoristica. Lo so, lo so. È un mese intero che lo tiro in ballo con il pretesto dei videogiochi e vi pigio i maroni nel pestello. Il punto è che c’è un bel po’ di cose da dire. Il film ancora non lo abbiamo visto ma a giudicare dai trailer potrebbe essere benissimo una merda. Ci sono le astronavi, i robottoni, i videogiochi arcade, la DeLorean, i supertizi e i laser. Bello...

0

Pane, amore e fantasia: Quando le Atari box art erano opere d’arte

Alla fine degli anni ’70, il concetto di videogioco casalingo giocabile sul televisore di casa era ancora allo stadio pupale. I produttori di videogiochi non potevano puntare su accattivanti screenshot come adesso, tantomeno potevano mostrare dei trailer, altrimenti tutto il mondo, e in particolari i loro clienti ragazzini, si sarebbero accorti che quell’accozzaglia di pixel squadrati aveva l’assurda pretesa di essere lo stesso gioco in cui infilavano tonnellate di monetine in sala giochi. A quel tempo, i produttori di giochi casalinghi avevano poco da stare allegri. Compressi tra le enormi limitazioni dell’hardware a disposizione e i continui progressi delle macchine...

2

The Dark Crystal: Computer Graphics kills the Puppet Star. L’avventura grafica rivisitata e il gioco per VCS

Se siete cresciuti negli anni ’80 o prima, gli spaventi e le emozioni più grosse ve le hanno regalate dei burattini. Era la magia del cinema. Quella che riusciva a rendere plausibile a tutti lo scorrazzare di Yoda in giro per la palude, con i tiranti sotto i polsi e le espressioni che trasudavano gommapiuma. Dopo le cose sono cambiate. Le generazioni post-eighty sono diventate sempre più esposte alla computer grafica e quella magia di cui parlavo prima, pian-pianino, se ne è andata a farsi benedire, trasformando i sogni in giganteschi giochi alla Playstation tipo “L’attacco dei cloni”. Non paghi è arrivato...