Tagged: Armada

0

Il Mio Nemico : quando un pilota spaziale incontra un alieno lucertola ermafrodito, il pilota spaziale diventa padre

Uno dei più cazzuti piloti spaziali dell’alleanza terrestre si schianta su un remoto mondo vulcanico con il suo nemico giurato, un alieno-lucertola di nome Jerry. Insieme mettono da parte il loro odio e uniscono le forze per sopravvivere a una serie di aspre avversità, tra cui le stagioni rigide, i demoni tentacolo sotterranei, inaspettate gravidanze maschili e crescita incontrollabile della barba. In pratica come Tom Hanks in Castaway ma in compagnia di un jeko che sa usare la pistola. I vantaggi? Ti insegna la sopravvivenza in un angusto spazio vitale e a fermare uno sciame di meteoriti infuocati costruendo una...

0

Polybius – Il Mito : quella volta che lessi l’articolo di CassaCorporation

Dopo quello sulla saga di Swordquest dei Bit-elloni di più di due anni fa, ecco un nuovo guest post di un blog amico come quello di Michael Cassamagnaghi, meglio noto fra le retrogenti come CASSAcorporation. È un pezzo molto interessante riguardo a quel fenomeno che unisce il cospirazionismo ai videogiochi ed è conosciuto sul net sotto il nome di POLYBIUS. Ricordo a tutti i corridori che io e Micheal abbiamo visto DIO insieme, ne consegue che stiamo perseguendo la medesima missione per conto suo. Allora che aspettate? Fatevi una cultura con la guest-star e condividete se siete indignati. !1!!GOMBLOTTOOOO!!111!

2

L’aquila d’acciaio : Make America great again

Tre anni dopo il cinema di elicotteri, nel 1986 è stato l’anno in cui il cinema di aeroplani è esploso con il fragore assordante di un bang sonico. L’Aquila D’Acciaio esce nei cinema USA a gennaio e spiana la strada al successo che riscuoterá Top Gun pochi mesi dopo. Ai tempi non vidi questo film in sala, lo devo aver incrociato anni dopo durante qualche pigro sabato pomeriggio su Italia 1 ma, ve lo dico in confidenza amici corridori, non si è mai guadagnato la mia completa attenzione. Capirete, quindi, che nel 2018 non mi ricordavo neanche più che esistesse....

1

Tutto quello che avreste voluto sapere su GIOCHI STELLARI e non avete mai osato chiedere

Se sei un figlio degli anni ’80 come me, un sacco di soddisfazioni te le hanno regalate i film di Guerre Stellari (o Star Wars, come sono stati rinominati dopo). Ma una volta che la prima trilogia si concluse, e i prequel avevano ancora 16 anni da farsi attendere, nel tuo cuore si aprì un grande vuoto. Avevo dodici anni quando Giochi Stellari (“The Last Starfighter” in originale) arrivò al cinema cercando di trasmettere quella stessa meraviglia ed eccitazione che il dannato Lucas ci aveva insegnato ad apprezzare. In parte centrò il bersaglio, in parte anche no. Ma una cosa riuscì di...

5

L’importanza di chiamarsi Ernest Cline: ARMADA, copertina e sinossi rivelate.

Chiunque sia stato abbastanza masochista da leggere qualche post di questo spregiudicato blog, avrà certo notato la mia estrema devozione, la mia totale ammirazione, la mia imperitura approvazione per Monsignor Ernest Cline e il suo romanzo d’esordio: “Player One”. Fin da quando l’ho letto (divorato, in realtà), sono stato in attesa del suo successivo progetto narrativo. Con tranquillità e pacatezza mi sono messo seduto sotto la cascata, con le gambe incrociate e l’acqua che mi precipitava sulle spalle, ed ho atteso, pensando a mio nonno, al nonno di mio nonno, e infine al nonnissimo, quello più vecchio di tutti. Aspettavo,...

0

The Last Starfighter : La leva spaziale coercitiva e il videogioco che non c’era.

La mia passione per i videogiochi è nata con la mia passione per gli alieni. Giocando mi davo un gran daffare con loro. Io volevo tanto vedere un esotico pianeta, un gioiello della Via Lattea. Io volevo tanto incontrare forme di vita interessanti, stimolanti, magari con una civiltà antichissima e… Farli fuori tutti. Volevo essere il primo ragazzino della mia strada a fare centro dentro un’astronave aliena. Per questo mi sono sempre tenuto in allenamento per anni coi videogiochi. Per questo mi è rimasto bene impresso un vecchio film del 1984 con una trama così familiare. Per questo non ne ho...