Tagged: giacomo lucarini

0

Mai possedere le possedute: [Podcast] SPECIALE ESTATE – GHOSTBUSTERS 2016

I Cugini Del Terribile Podcast SPECIALE ESTATE – GHOSTBUSTERS   I Cugini Del Terribile e Giacomo Lucarini dibattono sulla praticabilità di possedere le possedute e andarsene in giro con un acceleratore nucleare non autorizzato sulle spalle. Puntata estiva e rilassata. Conducono Simone Guidi ed Emiliano Buttarelli. Ospite in studio Giacomo Lucarini, redattore di Lega Nerd.

0

I Cugini Del Terribile SPECIALE ESTATE – Ghostbusters podcast teaser – Mario e li mortacci

Ghostbusters podcast teaser Era il 1984 e, fissando uno schermo cinematografico (ancora unica e sola fonte di meraviglioso intrattenimento prima di essere annientata da altri media), i due brufolosi Simone Guidi ed Emiliano Buttarelli imparavano una lezione importante: “Tutto ha un prezzo”. A impartigliela era Ivan Reitman con una delle sue pellicole migliori di sempre: Ghostbusters. Sono passati più di 30 anni e molte cose sono cambiate, ma per quanto ci riguarda quella no, quella non è cambiata per niente. Tutto ha ancora un prezzo. Il nostro? Abbastanza basso: 2.44 minuti.

2

Metti in circolo la tua vecchiezza: La Notte Dei Super Robot

Nel momento in cui si perde la gioia di vivere inizia la vecchiaia. Non accade necessariamente quando si raggiunge una certa età, può accadere anche a vent’anni, oppure si può nascere già vecchi, dipende dai casi. La vecchiaia, però, può anche iniziare quando si va a vedere La Notte Dei Super Robot, non tanto perché i Super Robot siano passatelli quanto una Saltafoss, ma perché ti accorgi che certe soluzioni narrative, certi ritmi di montaggio, certe espressioni tipo: «Mio Dio! Arriva il mostro GUBI-GUBI!» oppure «Attivate il disco-mostro JIN-JIN!», proprio non riesci più a vederle né sentirle, e ti fanno...

2

Lucca Comics 2014 e il circolino dei videogiocatori estinti

La rivoluzione arriva quando meno te lo aspetti, in punta di piedi. Passa dalle finestre, avanza rasente le pareti e di colpo te la ritrovi in casa, sotto forma di un’intera città trasformata in palcoscenico per le principali aziende fumettistiche italiane e i più famosi artisti internazionali. La rivoluzione è una cosa seria e quando parte non la fermi più, non è un semplice annuncio strombazzato ai quattro venti che viene puntualmente disatteso e neanche una promessa che ha bisogno di 100 giorni per essere mantenuta, anzi, ripensandoci meglio 1000 sarebbero anche meglio. La rivoluzione è governare centinaia di migliaia...