Tagged: Grosso guaio a Chinatown

3

Nato pronto per sconfiggere Lo Pan : Grosso Guaio A Chinatown

Chi mi conosce, lo sa. Se avessi un centesimo per ogni volta che ho pensato ai grandi eroi action degli anni ’80, adesso almeno un atollo personale me lo potrei permettere. Quindi, fidatevi di me che sono sempre sul pezzo quando vi dico che uno dei più grandi eroi d’azione mai concepiti nella storia del cinema è Jack Burton. Chi? Avete capito bene. Ho detto JACK BURTON! Interpretato da Kurt Russell nella sua quarta collaborazione con il maestro John Carpenter, Grosso Guaio A Chinatown, Jack Burton è stata solo la naturale evoluzione di un eroe Old West come John Wayne...

0

Grosso guaio a Chinatown: L’anteprima del fumetto

Già lo avevo segnalato sul blogghino qualche tempo fa, ma adesso che il fumetto sequel di “Grosso guaio a Chinatown” sta effettivamente arrivando, mi sento quasi emozionato come una sbarbina al concerto di Violetta. Quel simpatico guascone di un Jack Burton, al tempo impersonato da Kurt Russell e tutt’oggi disegnato ancora con quelle fattezze, sta tornando sulle autostrade d’America a bordo del suo sboronissimo Pork Chop Express, il tutto in versione fumettosa e sotto la supervisione di John Carpenter, il quale descrive il rapporto di lavoro con lo scrittore delle storie, Eric Powell, nella seguente maniera: « Eric lavora sodo,...

0

Liberate il Kraken! Arriva il sequel a fumetti di Grosso guaio a Chinatown

Cari “Corridori“. Vi piace se vi chiamo corridori? L’ho inventato io. Sareste voi 2 gatti spelacchiati che leggete Chi Non Corre È Perduto. Ebbene corridori, sappiate che nel 1986 “La Cina” fece un incidente all’incrocio con Jack Burton, un camionista interpretato da Kurt Russell che in uno dei più tamarri e incompresi film del maestro Carpenter, Grosso Guaio A Chinatown, faceva tappa proprio …uh…MA A CHINATOWN?! Jack rimaneva invischiato in un’antica profezia cinese, attirandosi addosso le nefaste attenzioni di un mago incredibilmente potente di nome Lo Pan. Quello che ne derivava era una commedia avventurosa dal ritmo svelto, piena di...

0

La musica di John Carpenter: Non c’e solo il tema di Fuga da New York

John Carpenter, per chi andava al cinema negli anni ’80, ha rappresentato molto più di un punto di riferimento. I suoi film erano attesi e celebrati da orde di ragazzetti che non vedevano l’ora di saltare dalla paura sulla seggiolina della galleria, oppure, galvanizzarsi ammirando uno dei suoi classici eroi, inconsapevoli ma sboroni, che piacevano tanto. Dal Kurt Russel di Jack Burton e Jena Plenskeen, fino ad arrivare al Roddy Piper di Essi Vivono, Carpenter amava rappresentare l’eroe proletario che svolgeva (quando ce l’aveva) un lavoro modesto, oppure direttamente un reietto, uno degli ultimi della società che veniva pescato dalla...