Tagged: pac-man

0

Le migliori conversioni cinematografiche per Atari 2600

Ci sono molte cose che si possono sbagliare quando si crea un videogioco. E molti modi per poterle sbagliare. C’è però un solo modo per sbagliarle tutte quante insieme nel peggior modo possibile. E quel modo, non ve lo sto neanche a dire, è E.T. di Atari. Milioni di tastiere sono state già abbastanza martoriate per descrivere questo increscioso avvenimento, il quale, nella memoria collettiva dell’atariano medio, è diventato sinonimo di disincanto e forse a maggior ragione, frustrazione. Quello stesso tipo di frustrazione che si prova quando qualcuno parcheggia davanti all’ingresso del garage e tu sai benissimo che se anche chiamassi i...

7

Era meglio il libro : la lista definitiva di tutte le citazioni in Ready Player One

Avete capito che mi è piaciuto Ready Player One? No??? Si tratta di quel libro scritto da Ernest ClinAHAHAHAHA – No. Vabbè, niente, volevo iniziare con una vena umoristica. Lo so, lo so. È un mese intero che lo tiro in ballo con il pretesto dei videogiochi e vi pigio i maroni nel pestello. Il punto è che c’è un bel po’ di cose da dire. Il film ancora non lo abbiamo visto ma a giudicare dai trailer potrebbe essere benissimo una merda. Ci sono le astronavi, i robottoni, i videogiochi arcade, la DeLorean, i supertizi e i laser. Bello...

2

TETRIS incastri internazionali. La storia a fumetti del gioco che tutti giocavano

Tetris è uno dei videogiochi più importanti e popolari nella storia umana, il genere di cose che gli alieni potranno scoprire dopo la nostra estinzione ed ammirare con sincera curiosità. È difficile inventarsi qualcosa di originale da dire a trent’anni dalla nascita di questo classico dei videogiochi. Proprio per questo motivo basta semplicemente raccontare la storia che gli sta dietro per regalare una lettura affascinante. Tuttavia, è anche vero che molti di voi hanno questa specie di allergia, questo fastidio interiore, questa intrinseca difficoltà nel leggere i libri. Tante parole, troppe parole, righe e righe di parole. Vi rendete conto?...

0

Un’emozione da poco (200 lire) : [Podcast] Sala giochi anni 80. La golden age dei videogiochi —

I Cugini Del Terribile Podcast SALA GIOCHI ANNI 80 – LA GOLDEN AGE DEI VIDEOGIOCHI   I Cugini Del Terribile e Marco Marabelli ricordano i bei tempi delle sale giochi e chiariscono una volta per tutte l’annosa questione della Golden Age dei videogiochi. A metà podcast prende vita una bizzarra creatura denominata BUTTAMARA. Stay Tuned for more Terrible’s Cousins.

2

Un’emozione da poco (200 lire) : Sala giochi anni 80. La golden age dei videogiochi

Quest’estate, durante la registrazione del podcast su Defender con Starfox Mulder, ebbi modo di accennare alla golden age dei videogiochi. Quando lo feci, Starfox rimase un po’ così e poi disse: «Eeeh. Che poi dovremmo un attimo precisare cosa si intende per golden age dei videogiochi…». Io, lì per lì, non l’avevo capita. Per un anziano della mia anzianità quando si parla di golden age dei videogiochi si può intendere solo e unicamente quel periodo storico che va dalla comparsa di Space Invaders a, circa, toh, il 1985. E invece sembra proprio che mi stia sbagliando. Cercando sull’internet ho scoperto...

0

Orgoglio e Pregiudizio e Atari: Il regno di Ray Kassar (1978 – 1983)

L’altro mese parlo con Emiliano Buttarelli e mi dice: « Vorrei fare un podcast cazzone per celebrare la storia di Atari, però fatto in maniera che lo capisca anche un ubriaco e ci si possa divertire facendo le congetture what if ». « Vedi tu il caso, boss », gli dico, « noi siamo mesi che ci dilettiamo con i what if di Atari. Adesso, ad esempio, io sono qui ospite di Nolan Bushnell che bevo un mojito e sto discutendo sulla possibilità di realizzare una console sequel del Jaguar dal nome PlayFava. Lui vuole la retrocompatibilità con i titoli...

3

Rendersi responsabili dello sfregio di un’icona e crearne un’altra. Christmas Comes to PacLand: dallo speciale natalizio di pac-man a Super Mario Bros

È Natale e tutti ci si vuole più bene, anche qui, su questo blog che chiunque abbia guardato anche solo per 20 secondi sa essere estremamente devoto ai videogiochi dell’alba, quelli belli hardcore delle sale giochi anni ’80. Questo perché essendo stato bambino negli anni ’70, e adolescente nel decennio successivo, è stato per me inevitabile crescere “respirando” arcade, e lo feci con così tanta passione che anche adesso, se ci ripenso, riesco ad associare le varie estati di vacanza ad un particolare videogioco che era di moda in quel momento. L’estate del 1984, per dire, è stata quella di...

0

Troppi videogiochi in un cartone solo : i riferimenti ai vecchi videogiochi nei cartoni animati moderni. [TEEN TITANS GO!]

Mentirei spudoratamente dicendovi che non sono un grande fan dei videogiochi arcade, mi hanno dato tanto, ma che dico “tanto”. Sono stato CRESCIUTO dai videogiochi arcade?! Durante i fine settimana degli anni 80 avrei potuto trovarmi a Viareggio come a Helsinki, non sarebbe cambiato niente, l’unica cosa che ricordo sono le ore passate dentro la sala giochi (viareggina o finlandese che fosse) davanti al cabinato di turno. Perciò fidatevi corridori: se vi dico che per me i videogiochi arcade sono una cosa fottutamente importante, sono una cosa fottutamente importante. E lo sapete per chi sono altrettanto importanti? Per gli sceneggiatori...

0

L’aperitivo con Toru Iwatani : di quando andai a cercare il creatore (di Pac-man) e trovai il paradiso

In quel tempo (sarà stato venerdì della scorsa settimana) il Signore si trovava a passare per il paese di Gebrzalahim-brum-brum ( che, in aramaico, significa: «Milano») quando, a un certo punto, si fermò e disse: «Sono stanco». Allora fu condotto al Games Week e fatto sedere in un grande salone dove vennero radunate le turbe. Egli alzò il capo, guardò tutti e disse: «Vedete questo videogioco? Ebbene, l’ho fatto io. E il protagonista a che somiglia, secondo voi? ». Chi disse «un’oliva», chi «un limone», chi «quale protagonista?». Ma il Signore rispose: «Ve lo dico io perché me l’ha rivelato...

0

La sanguinosissima guerra del retrogaming 4: Per vincere bisogna epurare i traditori

Milano, sul cornicione dell’hotel, un ragazzo, spalle al muro, rivolge alla strada sottostante uno sguardo terrorizzato. È Marco Costa, redattore del sito REBOOT RETRO. Appiattito contro la parete respira affannosamente prendendo grosse boccate. Un colpo di vento gli fa svolazzare un lembo della T-shirt e per un attimo la faccia sorridente di Mario stampata sopra assume l’espressione di un ghigno rabbioso. Giù in strada si sono già accorti di lui. Una vecchia con una busta dell’Esselunga gonfia all’esplosione gli punta contro il dito raggrinzito. Una ragazza con lo smatphone all’orecchio parla nervosamente coprendosi la bocca con la mano. Capannelli vari...

0

Di quando ti ritirano fuori i vecchi fumetti tamarri: Atari Force strikes back!

Gioite corridori, oggi si celebra la resurrezione di uno dei miei sottogeneri di fumetto preferiti: quelli TAMARRI. Per chi desiderasse un rapido ripasso sulla questione può sempre leggersi questo articoletto pubblicato circa 2 anni fa, quando il sottoscritto era ancora in fissa col diventare uno scrittore famoso e il blog lo aggiornava spesso ma non sapeva neanche il perché. La ragione della mia genuina eccitazione oggi sta nel fatto che sono appena venuto a sapere che uno dei fumetti tarri della mia verde età sarà non solo ristampato ( ché non ci avrei mai, dico MAI, scommesso una lira), ma...

0

Pac-man che ti morde la mano : Il primo vero PIXELS trailer

Vabbè raga, mi sembra che non ci sia bisogno di presentazioni, ma il punto è che per fare un film CREDIBILE incentrato sui videogiochi arcade degli anni ’80 ci vuole il pennello grande, e quel pennello grande ce lo potrebbe avere un regista grande come Chris Columbus? Ho appena deciso che il mestiere più bello del mondo è quello di correre in macchina fortissimo all’inseguimento di un enorme Pac-man che sta devastando la città. Ecco il primo vero PIXELS trailer, dal 29 luglio disponibile in cartuccia, cassetta e floppy disk. Che ne pensate?

2

PAC-MAN: Le 20 cose che non sapevi e che forse ne potevi fare anche a meno

Se ti chiedessi cosa è successo il 22 maggio del 1980 probabilmente mi risponderesti: «Che roba ti sei fatto? Me ne fai avere un po’ anche a me?» Ma se ti chiedessi come si chiama quel gioco con i fantasmi e il labirinto pieno di puntini allora cosa mi risponderesti ? Sì caro, a 33 anni di distanza dalla prima apparizione di PAC-MAN diamo un’occhiata a come è nato e a come ha fatto a diventare uno dei giochi più adorabili mai fatti. I giochi di oggi sono così appariscenti e costosi che raramente riescono a centrare il punto, sembrano perdere di vista la...

2

Pac-man the fan movie: e ti sembra perfino una cosa decente

“Retro is the only future” dicono gli amici di iocero.com, e sono pienamente d’accordo. Come possono aver intuito quei quattro gatti e due cani che vengono a leggere in questi lidi, io sono un retrogamer incallito. A me di “CALL OF DUTY BLACK OPS 2” non me ne potrebbe fregare di meno, mi accontento del MAME con un fantastilione di ROM ed è carnevale tutto l’anno. Poi basta soltanto guardare la testata del blog per avere qualche fondato sospetto. Per quelli come me il mondo si è fermato nel 1995, con l’uscita della playstation 1 e il sorpasso qualitativo dei...