Thanks God for Lucca Comics 2012

Anziano quanto vi pare ma gli occhi son sempre buoni

THANKS GOD FOR LUCCA COMICS. Ovvero, NON siamo soli nell’immenso vuoto che c’è.
Si, va bene, OKEY. Ormai ho un’età. Sono lontani i tempi in cui arrivavo in treno, partendo da Viareggio insieme a qualche sparuto pugno di sfigati miei pari. Poi, una volta sbarcato sul pianeta Lucca, mi attraversavo a piedi tutta la città che arrivavo al Palasport con la lingua fuori come un ronzino sfiancato, e se pioveva, che pioveva QUASI TUTTE LE VOLTE, un bel raffreddore non me lo toglieva nessuno.

I parcheggiatori abusivi del Lucca Comics

Sono lontani quei tempi dicevo, quando Lucca Comics si scriveva “ComiX” e i Gheims non se li filava nessuno. Quando l’ingresso era aGGratisse e io, emozionato come una liceale al ballo PROM, me ne tornavo a casa con sacchettate di fumetti, modellini da montare, poster e videocassette.

Il servizio d’ordine

Mi ricordo che all’inizio ci andavo con un amichetto scalcinato tipo me, poi nel corso degli anni mi portavo dietro le varie fidanzatine che si succedevano. Tutte inequivocabilmente insofferenti, tutte irrimediabilmente annoiate da quella manifestazione così simile a una fiera del bestiame e al Guinnes dei primati fuse insieme.

Guerrieri della carta stampata

Adesso sono sposato. Sono un padre orgoglioso con tutte le responsabilità di un eroe VERO, ma purtroppo ancora niente super-poteri. Eppure io al Comics ci ritorno sempre con gioia. Ora devo tenere un contegno, devo conservare le forme e quindi mi aggiro furtivo, mi mimetizzo con i gruppi dei turisti tedeschi che tanto fanno folklore anche loro. Chissà perchè? Sarà l’età? Boh?

Gente che ha litigato col parrucchiere

Che poi alla fine tengo sempre botta, sono un discreto quarantenne. Si, è vero. Lo scalpo sale e pepe lo esibisco, e dovendola dire tutta, lo esibivo già a venticinque anni, però al tempo mi consolavo guardando il mio amico grasso che era diventato una palla da biliardo sette anni prima di me.

Gli amici di una vita

Ora faccio il signore anziano, mi ritaglio due o tre ore nel pomeriggio per visitare la manifestazione e faccio più foto di un giapponese. Magari dovrei cominciare a fumare la pipa, forse mi darebbe un tono, chissà? Intanto giro, esploro e mi confondo nel marasma. Visito i miei posticini interessanti tipo la SaldaPress e la Panini Comics, scoprendo che per avere l’autografo di Ortolani bisogna dare in cambio 3 litri di sangue.

La casa editrice dove vedono la gente morta

Lascio perdere, ormai ho un’età. Mica mi posso mettere in fila per UN ORA tra il cosplayer di RUBBER e quello di LOBO per un misero autografo.La mia gotta ne risentirebbe. No, una volta lo avrei fatto ma adesso non riesco più, sono ANZIANO.

Lobo e Wolverine, una coppia che spacca

Allora mi faccio un giro nel Japan Palace, che ogni volta mi sembra sempre più grande, si espande di anno in anno, neanche si fosse dentro alla città onirica di INCEPTION.
Nel mio girovagare riesco anche a imbattermi in un raro esemplare di ANTRISTA ( del Dottor Manhattan ) che si aggirava solitario in piazza Antelminelli. Si dovrà riunire al branco domani alle 15, ma lui già marcava il territorio.

Raro e protetto. L’antrista è molto difficile da osservarne allo stato brado

Poi alla fine, dopo aver tentato inutilmente di telefonare a casa e scoperto che tutti gestori tranne la TIM erano fuori gioco a causa dell’elevato traffico, mi trovo davanti un gerarca nazista di una certa età e penso che se lui ce l’ha fatta allora anch’io posso tranquillamente continuare nonostante gli acciacchi.

Perché l’ottimismo è il sale della vita

Alla fine però, proprio quando stavo per andarmene incontro LUI.
Chi LUI? Ma LUI dai! Quello che non passa mai, un po’ come le ALL STAR. LUI LUI.
Mi guarda e mi dice:

Vota PDL!

Di colpo mi vien voglia di andarmi a scegliere la lapide.

P.S.
A parte gli scherzi, questi qui sotto hanno vinto TUTTO.

Grim Fandango Team

Glottis

Simone Guidi

Uomo di mare, scribacchino, padre. Arriva su un cargo battente bandiera liberiana e si installa nel posto più vicino al distributore di merendine. Nel suo passato più o meno recente ci sono progetti multimediali falliti in collaborazione con Makkox, progetti multimediali falliti in collaborazione con falliti, tre libri scritti in collaborazione con se stesso ma non ancora falliti. Atariano della prima ora, gli piace molto giocare ai giochini vecchi e nuovi. Tutte le notti guarda le stelle e aspetta che arrivino gli UFO.

You may also like...

3 Responses

  1. Simone Trento ha detto:

    bell’articolo e grazie per le foto!
    un saluto dal mondo dei morti,
    Glottis & co.
    =)

    • Simone Guidi ha detto:

      Ma che scherzate ragazzi? Grazie a voi che avete avuto una grande idea e l’avete messa in pratica meravigliosamente. Avete sprigionato un’onda energetica amarcord che ha devastato tutta Lucca ;). L’anno scorso beccai dei cosplayer di TENTACOLO VERDE e TENTACOLO VIOLA. Era qualcuno dei vostri?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *