The Walking Dead: Le 15 cose che non sapevi e che forse ne potevi fare anche a meno

The Walking Dead 1.1 Days Gone By Behind The Scenes Andrew Lincoln

Al cuore non si comanda

Ormai siamo quasi alla fine della terza stagione e comincio a metabolizzare il fatto che, tra 10 giorni, i miei ragguardevoli lunedì sera non puzzeranno più di morto ma di noia e tristezza. No dai, scherzo. Non mi mancherà così tanto. La sto prendendo bene, GIURO. Il distacco sarà indolore e, al limite, ricomincerò a fumare le canne. LOL. Girano sull’internetto degli spoileracci che non mi piacciono per niente. Spoileracci nefasti per il mio eroe personale. Ma io non ci voglio credere, mi rifiuto. Sono lì che faccio gli scongiuri: “Cacca al diavolo e fiori a Gesù, Cacca al diavolo e fiori a Gesù“. E mentre concentro tutte le mie energie cosmiche per proteggere il MERLONE, mi balzano in mente delle questio molto interessanti contenute in un infografica vagante sul net. Cosa mai escogiterà Kirkman per evitare di ripercorrere il finale del fumetto? E soprattutto come mai che…

the-walking-dead-cast-is-having-a-blast-at-comic-con

1)Come mai in “The walking dead” la parola “zombie” non viene menzionata neanche una volta?
I morti viventi vengono definiti con vari nomi: “Vaganti”, “Azzannatori” etc. E questo perchè Robert Kirkman ha deciso così sin dall’inizio. Voleva ambientare le sue storie in un mondo assolutamente a digiuno della filosofia ROMERO. Senza un immaginario cinematografico a cui attingere, le persone, almeno in un primo momento, non avrebbero avuto familiarità con i morti viventi e non avrebbero saputo che per fermarli ci voleva una pallottola in testa. Poi, vuoi mettere quanti problemi di copyright in meno ci sarebbero stati?
2)Tutte le comparse che impersonano gli zombie devono obbligatoriamente frequentare un corso di insegnamento su come si comportano i morti viventi, come si muovono e come camminano.

3)Nel primo episodio della serie, il primo “vagante” che Rick uccide gli ammolla sulla maglietta una macchia di sangue a forma di teschio che sorride.

rick-skull-t-shirt

Trendy T-shirt

4)Daryl Dixon (interpretato dall’attore Norman Reedus) usa una balestra particolare: una Horton Scout HD 125. Nei negozi viene venduta per circa 300 dollaroni e Reedus se la porta sempre a casa dopo la fine delle riprese.

5)Durante le riprese le comparse zombie hanno una mensa separata dalle comparse umane. Questo per evitare ovvie scene di disgusto anche durante il pranzo.

6)Il tredicesimo episodio della seconda stagione è stato girato durante una notte freddissima. Tanto fredda che in fase di editing del girato è stato necessario rimuovere digitalmente il vapore dalle bocche delle comparse zombie.

7)Nel mondo di “The walking dead” gli “azzannatori” superano di numero i vivi in una proporzione di 5000 a 1.

8)In USA il primo episodio della terza stagione è stato seguito da più di 10 milioni di persone. È attualmente l’episodio più visto della serie.

9)Al momento, su schermo, sono state mostrate 349 morti di zombie. I 3 top killer di zombie sono: Rick(86 Z), Daryl(41 Z), Andrea(22 Z)

Scontro serrato ma Rick ha lo scudetto in tasca

10)Edwin Jenner, il medico che si era barricato nel centro ricerche di Atlanta, deve il suo nome a Edward Jenner, il medico inglese che perfezionò il vaccino contro il vaiolo negli anni ’70.

Un gran personaggio carismatico di cui tutti si ricordano

11)Il primo episodio di “The walking dead” fu trasmesso in tv nel 2010, durante la notte di Halloween.

12)È stata rilasciata una web-serie che racconta la storia della “ciclista zombie” che viene uccisa da Rick durante il primo episodio. Durante l’estate del 2011, una troupe impiegò 27 ore per girarla tutta.

13)Durante la prima stagione la scena dove Merle Dixon si mise a sparare dal tetto con il fucile causò del caos. Alcune persone non si accorsero che era in corso una ripresa e pensarono che l’attore Michael Rooker fosse un cecchino vero. Chiamarono la polizia e intervenne sul posto una squadra S.W.A.T. Fortunatamente alla fine nessuno si fece male.

14)L’acquario privato del Governatore consisteva in 24 teste di gomma immerse in una soluzione giallognola ottenuta utilizzando tè, fondi di caffè e tintura.

SKYMultivision

15) Alla fine della terza stagione verranno uccisi 17 umani di cui 14 dagli umani e solo 3 dagli zombie.

email
Questa voce è stata pubblicata in By television e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a The Walking Dead: Le 15 cose che non sapevi e che forse ne potevi fare anche a meno

  1. nhico scrive:

    ciao a tutti per me la serie the walki9ng dead e grande sia per l’interpretazione degli attori , sia dai costumi e sia la serie stessa, speriamo che nn finisca mai , lo so nn possiamo vedere sempre rik che comanda e che ammazza zombi, ma a me piace la serie .
    voglio dire solo una cosa una bella zombie che mi vuol mangiare come lauren choan nn c’e’?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *