The walking dead S3: Merle Dixon e’ il tuo nuovo eroe personale

TEMPO DI LETTURA: 2 minuti

Merle Mortal Kombat

Quel gran signore di MERLE DIXON ha definitivamente fatto breccia nel tuo cuore tamarro, e T-Dog ormai affonda lentamente nella palude dei personaggi inutili. Prova a chiederti aiuto. Protende la manina nera verso di te, ma tu scoppi in una risata sguaiata ( e anche un po’ psicotica ) mentre lo osservi  andar giù lentamente.
MERLE è Merle, e già dal nome ha il suo bel perché. Con quei modi goffi ma efficaci da zotico affamato. Quella parlata REDNECK che fa tanto “Un tranquillo week-end di paura”, e che purtroppo non rende nel doppiaggio italiano. Quell’intimo carisma da adepto del Ku-Klux-Klan misto alla lucida follia del vero nazi.
Eh, si. Con Merle alla ribalta lo ZOTICOMETRO schizza a valori mai visti prima.
Nella prima serie prendeva a sberle e sganassoni il buonanima T-Dog, facendogli suonare la testa sul tubone del tetto come la campanella del primo e unico round. E già lì capivi che era un personaggio da “sbloccare” per giocare ai livelli successivi.

Poi A Woodbury gli hai visto dare un calcio rotante con avvitamento che ti ha regalato delle emozioni che neanche Van Damme ai bei tempi del bomber con le maniche tirate su.

Merle Round Kick da paura

E il look? Cosa dire del look? Quella canotta da coltivatore diretto a fine giornata, l’impianto al braccio fornito di coltello che fa tanto personaggio di MORTAL KOMBAT.
No. Non ci sono storie, ragazzi. Merle ( ma che razza di nome è MERLE??? ) è il tuo nuovo idolo personale e non ce n’è per nessuno. Per la verità ti ricorda un po’ GORDON, però è meglio se non lo dici.

Merle simpatico guascone

Simone Guidi

Uomo di mare, scribacchino, padre. Arriva su un cargo battente bandiera liberiana e si installa nel posto più vicino al distributore di merendine. Nel suo passato più o meno recente ci sono progetti multimediali falliti in collaborazione con Makkox, progetti multimediali falliti in collaborazione con falliti, tre libri scritti in collaborazione con se stesso ma non ancora falliti. Atariano della prima ora, gli piace molto giocare ai giochini vecchi e nuovi. Tutte le notti guarda le stelle e aspetta che arrivino gli UFO.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *