The walking dead S3: qui il carisma si vende a badilate

Glen Mazzara Style is AWESOME

La serie televisiva di “The Walking Dead” non è assolutamente niente di speciale, è soltanto una della STRA-ULTRA MIGLIORI SERIE TELEVISIVE DEGLI ULTIMI CENTOCINQUANT’ANNI.
Va bè. Sorvolando sulle differenze rispetto al fumetto originale, sui personaggi che dovrebbero morire e invece non muoiono, su quelli che ci sono e non ci dovrebbero essere, sulla capacità che ha avuto il precedente showrunner, Frank Darabont, di infarcirmi lo scroto riuscendo a imbastire un’intera seconda stagione su un arco narrativo che nel fumetto durava 3 o 4 miseri numeretti, The Walking Dead COMUNQUE mi piace assai.
E la ragione di questa mia passione, questo smodato tifo da stadio, credo risieda nell’enorme carisma che alcuni personaggi hanno sfoderato durante le loro performance post-apocalittiche.
Mettiamo uno a caso, che so: T-DOG! ( tanto per cambiare )
Già il nome mi lascia perplesso. Cosa vorrà mai significare? È un messaggio occulto? Una minaccia? Il nome della carta da parati che lo riveste in tutti gli episodi? Lo Urban Dictionary gli attribuisce ben SEI significati diversi! Boh?
Tralasciando il fatto che per due serie intere abbia comunicato allo spettatore, si e no, due bozze di concetto, e venga ricordato essenzialmente per l’inversione di marcia più IMBARAZZANTE dell’era contemporanea, quest’uomo è ormai entrato nella leggenda dei personaggi inutili con merito, e se alla fine lui è sempre lì, arrogantello e sornione come non mai ( giuro che lo è, ve ne accorgereste se riusciste a vederlo ) ricordatevi che ha portato i crisantemi a tanti altri personaggi prima di lui che hanno commesso l’errore di ESISTERE.

E questo punto, se T-dog venisse a mancare, i fan se lo ricorderebbero così:

CARISMATICO

SPACCACULI

PILOTA

SARCASTICO

UN LEADER

La prossima volta parleremo anche di LORI e CARL ( il bambino senza un perché ) che, al contrario di T-Dog, NEL FUMETTO CI SONO e quindi SO come andranno a finire, Yuk,Yuk,Yuk. ( Il demone dello Spoiler ). Ma intanto voi correte, che gli zombie sono lenti.

Questa voce è stata pubblicata in By television e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *